Toro, contro il Verona Verdi a caccia di certezze e del primo gol

13.12.2019 12:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Toro, contro il Verona Verdi a caccia di certezze e del primo gol

La stagione di Simone verdi sin qui è stata decisamente al di sotto delle aspettative. L'attaccante classe 1992, arrivato come principale rinforzo estivo del Toro l'ultimo giorno di mercato, ha vissuto una prima parte di campionato difficile, non riuscendo ad incidere come ci si aspettava. Certamente l'inizio di stagione piuttosto complicato dei granata non ha aiutato, ma l'ex attaccante di Napoli e Bologna ha stentato parecchio, tanto da finire in panchina in alcune partite. 

Nelle ultime due partite però, oltre che dal Toro, si è visto qualche segnale di ripresa anche da parte dello stesso Verdi, che ha dimostrato di essere più coinvolto ed al centro del gioco nei due successi di misura contro il Genoa e contro la Fiorentina. A Marassi contro i rossoblù, è anche arrivato l'assist per la zuccata vincente di Bremer che è valsa i tre punti, e si è percepita una sua presenza maggiore non soltanto in fase offensiva ma anche in quella di ripiego. Anche contro i viola Verdi ha confermato i piccoli passi avanti fatti, ha confermato di essere maggiormente al centro del gioco e, nel momento del cambio con Laxalt, ha anche chiesto a Walter Mazzarri di lasciarlo in campo, senza però creare polemiche al momento della sostituzione, quando ha abbracciato il tecnico livornese. Insomma un Verdi che inizia a dare qualche segnale di ripresa, ma che ancora non è riuscito a trovare la via del gol: certo, segnare non è il suo compito principale, ma i granata necessitano del maggior apporto possibile in fase offensiva. Quello contro il Verona sarà quindi un test molto importante sia per il Toro che per Verdi, entrambi a caccia di conferme sui progressi che si sono visti nelle ultime partite.