Torino, il problema ora è vendere

17.07.2010 16:16 di Giulia Borletto   vedi letture
Torino, il problema ora è vendere
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Ora per il Torino è arrivato il momento di vendere. Il secondo importante obiettivo centrato dalla società granata apre le porte del quartier generale di Norcia alle uscite. Sono loro però il problema principale per la stessa dirigenza. Solo la partenza di quattro elementi, i vari Di Michele, Diana, Loviso e Pisano, farebbe ri­sparmiare al Torino 5 milioni di Euro, fermo restan­do che i suddetti calciatori non hanno mai minacciato nessu­no per avere quegli stipendi. E' facile sembrare lo zimbello del calcio italiano, soprattutto se ci sono dietro alctre società che pretendono che il Torino si faccia carico comunque degli ingaggi onerosi di questi. Il presidente del Bellinzona, Giulini, ha anche avvertito i granata in maniera drastica, come si legge sul Tuttosport: "Il club italiano non si sta comportando bene: vedendo che noi eravamo inte­ressati a chiudere subito, ha co­minciato a giocare al rialzo". Morale? O si trova un’in­tesa entro 48 ore, oppure Dia­na lunedì sarà a Norcia ad al­lenarsi col Toro. Le condizioni chieste da Diana (un contratto triennale contro l’annuale proposto da Lupo: probabile però la media­zione) sono esagerate per il club transalpino, come anche le condizioni proposte dal Torino, che peraltro ha Diana sotto contratto sino al 2011 per una cifra che sfiora il milione e mezzo di euro lordi.