Si studia una data per la ripresa, ma le tifoserie non sono d'accordo

31.03.2020 07:00 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Si studia una data per la ripresa, ma le tifoserie non sono d'accordo

"Il calcio si fermi e si chiuda qui la stagione nel rispetto dei morti". È la richiesta di alcuni gruppi ultras di rispettive squadre che non vedono di buon occhio una ripresa del calcio al fine di ultimare l'annata in corso. Questo a prescindere dalla posizione in classifica e dalle bandiere rappresentate (nel caso del Torino, in crisi di risultati e con la zona retrocessione alle porte, sarebbe un vantaggio enorme), anche perché la proposta è partita dalla curva dell'Atalanta, la compagine che più di tutte sta facendo cose egregie in questo campionato, per non parlare di ciò che è riuscito a fare in Champions League. Una scelta condivisa al momento anche dalle tifoserie di Milan, Roma, Sampdoria, Genoa, Lazio e Bologna, che si sono impegnate, chi in un modo e chi nell'altro, sui social al fine di diffondere tale desiderio comune. In poche parole, danno economico o meno, per ripartire occorrerà fare i conti anche con la volontà della massa, forte nel sottolineare che il calcio, al momento, non è la priorità.