Rincon, Lukic, Linetty: fatiche nazionali, Giampaolo deve valutarli

17.10.2020 06:30 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Rincon, Lukic, Linetty: fatiche nazionali, Giampaolo deve valutarli

Il piano A era rappresentato da Torreira, ma è finito all’Arsenal dopo un lunghissimo corteggiamento durato per diverse settimane; poi si è passati al piano B, con Rincon adattato a regista con risultati altalenanti, vista la prova opaca di Firenze e la grande azione per l’assist a Belotti per il momentaneo vantaggio contro l’Atalanta nell’ultima sfida dei granata prima della pausa; ora, Marco Giampaolo sta pensando al piano C. Perché il venezuelano ha giocato ancora nella notte tra martedì e mercoledì contro il Paraguay, perdendo 1-0 la gara valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022 e disputando tutti i 90 minuti, e la sfida contro il Cagliari ormai incombe, essendo fissata per domani pomeriggio alle ore 15 allo stadio Olimpico Grande Torino. E non sarebbe una novità vederlo partire dalla panchina, perché anche nelle stagioni passate è capitato che, a causa delle fatiche con la Vinotinto e dovute a jet lag e voli infiniti, il centrocampista fosse escluso alla ripresa del campionato dopo la pausa per le Nazionali. Così, Giampaolo sta studiando le possibili alternative cui affidare le chiavi della mediana.

Rincon però non è l’unico centrocampista che il Toro ha prestato alle Nazionali: anche Lukic è partito con la Serbia, così come Linetty ha partecipato alle sfide con la Polonia. E poi c’è Gojak, il quale ieri ha fatto una breve visita dello stadio Grande Torino, poi ha sostenuto le i test medici di rito, infine la prima sgambata agli ordini di Giampaolo: ecco il suo battesimo con il mondo granata. E, sui profili social del club di via Arcivescovado, si è fatto fotografare con la 10 sulle spalle, il numero di maglia che ha scelto. "Sempre forza Toro" il breve messaggio mandato ai tifosi dal bosniaco classe 1997 prelevato dalla Dinamo Zagabria. Chi ha potuto allenarsi con regolarità al Filadelfia è stato Meité, praticamente certo di una maglia da titolare in vista del Cagliari, e pure Segre, che dopo l’esordio in serie A adesso sogna di partire dal primo minuto. Dipenderà molto dalle condizioni dei suoi compagni, con Giampaolo che avrà ancora la rifinitura di oggi per sciogliere gli ultimi dubbi.