Qualche punzecchiatina Vagnati ai giocatori del Torino l’ha data

27.05.2020 06:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Davide Vagnati
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Davide Vagnati

Qua è là ieri in conferenza stampa il neo direttore tecnico del Torino Davide Vagnati ha dato qualche punzecchiatina ai giocatori che prima del lockdown avevano inanellato sette sconfitte consecutive, sei in campionato e un’altra in Coppa Italia che ha portato all’eliminazione ai quarti di finale del Torino da parte del Milan nei tempi supplementari. In vista della ripartenza del campionato allora il dirigente ha ricordato, pur con toni soft, ai giocatori che se sono a due punti dalle terzultime e in lotta per non retrocedere è anche colpa loro e poi ha dato diciamo dei consigli facendo ben capire che la musica dovrà cambiare, se e quando si tornerà a giocare.

Si è fatto un'idea dei problemi della squadra?
“La squadra ha più delle altre che stanno lottando per la salvezza e l’ha dimostrato nella scorsa stagione e in estate è stata ancora rinforzata, ma alle volte ci sono delle dinamiche e problematiche che vanno oltre a ciò che succede in campo. Quando si ottengono risultati negativi c’è sempre un motivo e non è mai un caso. Il blasone di una squadra non basta a fare punti, serve che tutti concorrano ai buoni risultati aiutandosi e facendo un po’di più e seguendo le direttive dello staff. Il gruppo è unito e questo fa ben sperare”.

Come vivono questa particolare situazione i giocatori?
“Anche chi era contagiato seppur asintomatico ha ripreso ad allenarsi. Adesso che ci sono gli allenamenti che sono quasi tornati alla normalità c'è tanta positività e tutti sono vogliosi di ricominciare, era un po' differente quando gli allenamenti si facevano a casa. Bisogna crescere dal punti di vista fisico, ma tutti sono carichi”.

Sarà quindi meglio che i giocatori granata prestino attenzione ai "consigli" che ha dato loro Vagnati: “Dobbiamo lavorare duro e dare segnali importanti ai nostri ragazzi sapendo che ogni partita sarà difficile. Si dovranno fare punti subito”. In caso contrario non è difficile immaginare che i toni saranno decisamente meno soft.