Mercato, risultati, la stagione è partita malissimo, e il campo di casa...

27.09.2020 18:07 di M. V.   Vedi letture
© foto di Image Sport
Mercato, risultati, la stagione è partita malissimo, e il campo di casa...

Il presidente Cairo, nell'ambito della nuova farsa sulla trattativa d'acquisto della società, disse che non avrebbe mai potuto lasciare il Torino, soprattutto dopo una stagione così. Quella nuova è cominciata pure peggio, non solo per i risultati poco esaltanti della prima squadra, a cui si aggiungono a ruota quelli della Primavera, ma anche per l'ennesimo mercato che, fino a qui, rende la squadra altamente incompleta, oltretutto nei ruoli cardine del gioco di Marco Giampaolo. Va tutto storto, ed il puzzle si completa con il diesse Vagnati che sottolinea come i ruoli di trequartista e regista, per ora assolutamente non coperti ma rattoppati da giocatori inadeguati nel modo più assoluto a ricoprirli (dato riconosciuto un po’ dappertutto tra stampa, tifosi ed addetti ai lavori, eccezion fatta per i vertici granata), non rappresentano delle priorità. Può anche darsi che tra un mesetto la squadra cominci a girare inanellando successi uno dietro l'altro, scalando nuovamente la classifica, di questo ne saremmo più che felici, ma ci crediamo, francamente, molto poco. A questo va poi aggiunta la disastrosa condizione del campo da gioco dell'Olimpico Grande Torino, veramente ai limiti dell'imbarazzo e con nessuna rizollatura all'orizzonte, vale a dire la possibilità, nella prossima gara interna, di giocare su un terreno se possibile ancora peggiore. Il risultato di tutti questi fattori, purtroppo, è che più cambiano le cose, più si ha la sensazione che restino le stesse.