Mazzarri: "La rosa è troppo ampia, ma valuteremo se intervenire solo alla fine del girone d'andata"

21.12.2018 13:29 di Alex Bembi  articolo letto 4383 volte
Mazzarri: "La rosa è troppo ampia, ma valuteremo se intervenire solo alla fine del girone d'andata"

Walter Mazzarri presenta la sfida di domani pomeriggio a Reggio Emilia contro il Sassuolo: “Il Sassuolo è una delle squadre che gioca meglio. È una squadra piacevole, con buoni valori. La classifica rispecchia il loro rendimento, stanno facendo bene. È una gara difficile, molto difficile e dovremo affrontarli al meglio per fare risultato positivo. Iago? Sta bene, ha ripreso. Vedremo se darà garanzie per partire dall’inizio. Si gioca ogni tre giorni in questo periodo e vanno valutate alcune cose. Sirigu? Non sarà disponibile. Ha ancora dolore, Di Sarno che è stato con lui in questa settimana più di me, mi ha detto che non era il caso di convocarlo. Vedremo anche per la prossima gara non è certo un suo recupero. Zaza? Ho fatto in modo che non si sentisse troppo condizionato, parlandogli e tirandolo su di morale. Il suo è stato un eccesso di generosità, poteva anche non stare in quella zona del campo. Secondo me nel derby ha fatto una buona gara ed è uno dei candidati per partire titolare domani. Gli ho consigliato di non pensare più a quell’errore e ora l’ho visto bene. Ho detto le stesse cose a Ichazo. A proposito del portiere uruguaiano: è un professionista serio che si è sempre allenato al 100% anche quando sapeva di non giocare. È molto reattivo e lo ha dimostrato nel derby, entrando e facendo buone parate, dimostrando sicurezza. Errore del rigore a parte che ci può stare. È stata una palla sfortunata, ma ha dato segnali positivi e sono fiducioso che possa giocare bene ora che è chiamato in causa.

De Silvestri torna da titolare? Lo vedrete domani, tengo in considerazione tutto quando scelgo i titolari. Mando in campo la formazione più adatta ad affrontare l’avversario, ma devo valutare.

De Zerbi è la novità della stagione? Il calcio è una materia semplice, De Zerbi dà la sensazione di dire sempre ai suoi giocatori di provare a giocare il pallone. Lui mi sembra che si ispiri molto a una filosofia come quella di Sarri. Io guardo i fatti però e dico onestamente che giocano bene, per la squadra che ha a disposizione.

Siamo una squadra in crescita, in evoluzione. Abbiamo giocato bene contro le big, ora dobbiamo dimostrare di poter giocare bene contro le squadre meno blasonate. Sono curioso di vedere come affronteremo il Sassuolo, dobbiamo confermare le buone prove contro Milan e Juventus, ma prendendo punti.

Il VAR? Alle riunioni ho sempre espresso il mio pensiero che è quello di usare la tecnologia che abbiamo a disposizione. Andrebbe usato in tutti i possibili errori di un arbitro; valutarle con l’aiuto della tecnologia sarebbe giusto. Credo che bisognerebbe dare più forza al VAR, magari obbligando l’arbitro ad andare a vedere al monitor le chiamate. Poi deciderà lui, ma deve essergli imposto di rivederle, non che può rifiutare. Io la vedo così e anche un uomo intelligente e importante come Casarin ha detto le medesime cose. Il VAR tutela chi ha giocato meglio a portare  a casa un risultato giusto. Mercato di gennaio? Il primo step di valutazione di questa rosa lo faremo alla fine del girone di andata. Mancano ancora tre gare, dopo di queste parleremo con la società di eventuali ritocchi. A gennaio è comunque difficile rinforzare adeguatamente la rosa, vedremo se ci saranno delle opportunità. La rosa è comunque al momento ampia, per le due competizioni che abbiamo non sono nemmeno riuscito a dare lo spazio che volevo a ragazzi che lo meritavano. Si gioca in 11 e va data continuità alle scelte, quindi numericamente siamo in esubero”.