Mazzarri: "I ragazzi sentono una responsabilità, dobbiamo essere più sciolti"

26.09.2019 23:26 di M. V.   vedi letture
Mazzarri: "I ragazzi sentono una responsabilità, dobbiamo essere più sciolti"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo il successo contro il Milan, il tecnico granata Walter Mazzarri ha analizzato la vittoria intervistato da Sky: "Forse i ragazzi sentono la responsabilità di dove siamo arrivati l'anno scorso, nel primo tempo eravamo annichiliti, la palla non girava, come accaduto col Lecce, poi ci siamo liberati e dopo l'intervallo abbiamo ribaltato la situazione, ma non vi dico cosa ho detto ai ragazzi, chiedetelo a loro". Qualche modifica per aggiustare la sfida: "Ho cambiato il modulo passando a quattro in difesa, ci siamo sbloccati nel secondo tempo facendo una grandissima partita e meritando la vittoria". Sulla classifica: "Non dobbiamo mai guardarla, come abbiamo fatto l'anno scorso e abbiamo raggiunto il quarto posto dopo il giro di boa. Pensiamo partita per partita, la prossima finale, che è il Parma". Sull'intesa Zaza-Belotti: "Quando la squadra gioca bene riescono a giocare bene anche loro, si integrano meglio. Dopo la doppietta Belotti ha cercato di far segnare il compagno per farlo segnare quando invece bisognava chiuderla, anche perché poi abbiamo rischaito di pareggiarla. Conta solo la squadra, anche se loro sono amici e si vogliono bene, il gruppo conta di più".

Su Verdi: "Nel calcio moderno se uno come Maradona e Messi non stanno bene devono stare fuori, perché ti aggrediscono subito e se non sei in forma perdi palla facilmente. Lui sta cercando la condizione con noi, che non è facile, con il Napoli, che sapeva sarebbe andato via, ha giocato poco anche in amichevole. Per noi è una certezza, piano piano troverà la condizione e vedrete il vero Verdi, io gli allenamenti li guardo e so quando sarà pronto". Sulla condizione atletica: "Le due partite contro il Wolverhampton ci hanno tolto brillantezza, contro il Sassuolo abbiamo ceduto nel finale, contro l'Atalanta abbiamo fatto una grande gara spremendoci. Quando ci sono le tre partite in una settimana non ci si allena praticamente, ora ci rimetteremo a posto, un po' ci ha condizionato". Su Nkoulou non si sbilancia: "Non lo so, dobbiamo valutare tutto, andiamo per gradi".