Manassero (La Stampa): "Juric cuore pulsante del Toro, a gennaio il salto di qualità"

29.11.2022 09:45 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Manassero (La Stampa): "Juric cuore pulsante del Toro, a gennaio il salto di qualità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Insieme a Francesco Manassero, firma de La Stampa, abbiamo analizzato la prima parte di stagione del Torino, con i granata che hanno chiuso al nono posto con 21 punti all'attivo. Queste le dichiarazioni concesse dal collega del quotidiano torinese.

Manassero, che giudizio dà alla prima parte di stagione del Toro?
"E’ sicuramente positivo: lo si vede non solo dalla classifica, con tre punti in più e quattro posizioni guadagnate rispetto all’anno scorso, ma anche dal giudizio complessivo della squadra. Nonostante la rivoluzione estiva, il Toro è cresciuto in tutti i singoli".

Dove possono arrivare i granata?
"Dipenderà molto dal mercato che si farà a gennaio. E’ vero che in questa finestra di riparazione non sono mai arrivate grosse svolte, se non quando arrivarono Mandragora e Sanabria in un periodo in cui si rischiava di retrocedere. Juric dovrà farsi sentire: diceva di non voler mettere becco, ma la svolta della stagione può arrivare davvero dal mercato di gennaio".

Promossi, rimandati e bocciati: chi indica dopo questi primi mesi?
"Promossi dico i nuovi acquisti, su tutti Vlasic: è il capocannoniere, sa fare tutto, dove lo metti sta e dove lo metti gioca bene, oltre ad essere uno dei giocatori di serie A a creare più occasioni da gol. Anche i bocciati sono ultimi arrivati, anche se vanno aspettati: Ilkhan paga il gol di San Siro, così Bayeye e Seck che ancora non è riuscito a dare una svolta alla sua carriera. Dovrebbero andarsene per giocare di più. Rimandati? Dico Singo, che nel 2023 dovrà dimostrare di poter fare il salto di qualità, e Pellegri, che ha fatto soltanto intravedere ciò che può fare e ora vedremo se può esplodere"

Che mercato si aspetta a gennaio?
"Juric si aspetta almeno un centrocampista di fisico, ma dipende da cosa farà Lukic: se andasse via, ne servirebbero due. In uscita, invece, chi ha giocato meno deve andare via. Occhio a Berisha, si è lamentato di giocare poco: si potrebbe anche cambiare il secondo portiere".

Quale sarà il futuro di Juric?
"Ha un contratto fino al 2024. Tutti conoscono i suoi mal di pancia, pensava di imporre la sua idea ma non aveva fatto i conti con le esigenze e con la testa di Cairo. E’ una partita tutta da giocare. Un Toro che fa bene e che sfiora l’Europa può portare Juric a continuare con voglia, non quello degli ultimi mesi apparso un po’ svuotato. Mi aspetto che il croato rimanga e che rinnovi, me lo auguro. Altrimenti bisognerebbe fare tutto daccapo. Ha rinnovato Vagnati, ma il vero cuore pulsante del Toro è Juric".