LIVE – Pjaca: "Sto bene. Ho iniziato da esterno sinistro: è la mia posizione naturale"

02.09.2021 16:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin
Marko Pjaca
TUTTOmercatoWEB.com
Marko Pjaca
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’esterno d’attacco Marko Pjaca fra poco sarà presentato in conferenza stampa con lui ci sarà il direttore tecnico Davide Vagnati.

Come sta?
"Mi sento bene, ho avuto prima della gara con la Fiorentina un piccolo problema, ma adesso sto bene e mi sto preparando al meglio. Il mister sa che cosa vuole".

Si può descrivere?
Ho iniziato come sterno sinistro e in quella posizione mi sento più naturale, ma dove posso dare il massimo non lo so vedremo".

Lei conosce Brekalo, che giocatore è?
"E' molto forte, con i giocatori ci si trova sempre bene. Sono convinto che farà una bella stagione e anch'io farò di tutto per dargli il benvenuto e facilitargli i suoi primi giorni al Torino"

Cosa l'ha convinta a scegliere il Toro?
"Spero di poter esplodere definitivamente qui a Torino. Ho parlato con Juric mi ha detto cosa si aspetta e mi ha parlato di tutto. Non mi ha dovuto convincere a venire qui, so che questa è una piazza storica e che posso fare bene"

In che ruolo pensa di utilizzarla Juric?
"Il mister pensa di utilizzarmi da esterno sinistro-trequartista. Che cosa si aspetta da me dovete chiederlo a lui".

Come è stato il suo impatto con il Torino?
"Capisco che ci sia un po' di scetticismo perché ho giocato nella Juventus, ma spero che il mio futuro sia qui. Non penso che ci saranno problemi, io darò tutto per il Torino. Speriamo di fare meglio rispetto agli ultimi anni così faremo contenti anche i tifosi"

In che modo cercherà di tornare ai suoi livelli?
"Purtroppo ho avuto alcuni infortuni gravi, ma con la continuità posso tornare a quei livelli e spero di poterli raggiungere con  il Torino"

Che persona è fuori dal campo?
"Sono un ragazzo tranquillo e faccio una vita normale. Non h da dire cose particolari di me.Mi piace giocare alla playstation, ma non troppo perché sono con mia moglie (sorride, ndr)".

Vuole trovare una società che creda in lei?
"Per un giocatore è fondamentale trovare continuità e restare in un posto per qualche anno perché questo permette di trovare anche tranquillità. E io spero di trovarla qui".

Cosa le piace di Torino?
"E' la mia seconda casa, mi sento bene e sono tranquillo. Conosco bene a città e mi piace"

Quali sono i suoi obiettivi personali?
"Giocare, perché vuol dire che sto facendo bene. Vedremo poi dove arriverà il Torino"

Perché Allegri non parlava bene di lei?
"Non lo so: non ho letto, non so se che dichiarazioni facesse. Sono cose che dovete chiedere ad Allegri (ride, ndr)".

Cosa l'ha colpita di Belotti?
"Lo conoscevo da avversario e la maggior parte delle sue qualità le avevo già viste: sta lavorando tanto, è una bravissima persona e posso dire solo  bene di lui"