Live – La conferenza stampa di Mazzarri: "La squadra cresce e questo mi piace"

28.04.2019 23:15 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Walter Mazzarri
© foto di www.imagephotoagency.it
Walter Mazzarri

L’allenatore del Torino, Walter Mazzarri, in conferenza stampa ha commentato la vittoria sul Milan. Ecco che cosa ha detto:

SUL NON AVER SPINTO DI PIU' NEL PRIMO TEMPO E' vero potevamo farlo un po’ di più, soprattutto, nell’ultimo passaggio, però, sono contento anche del primo tempo e di come la squadra ha tenuto il campo. Se siamo riusciti a fare ciò che abbiamo fatto vuole dire che la partita era stata impostata bene.

SULL'AMMONIZIONE DI MORETTI Mi spiace è stato ammonito al primo fallo e sarà squalificato per il derby.

SUL FATTO SE IL MILAN SIA DA CHAMPIONS Penso alla mia squadra che cresce e sta facendo bene e mette in difficoltà non solo il Milan. Abbiamo fatto dei passi da gigante, non c’è più sudditanza psicologica ne confronti delle squadre più accreditate.

SU COME IL MILAN POSSA TROVARE L'ANIMA Gattuso dice così perché vuole spronare i suoi giocatori. Gli allenatori non hanno la bacchetta magica. A Gattuso non manca il carattere èd è persona leale. Secondo me il problema non è Rino, spesso si danno le colpe agli allenatori ma i problemi sono altrove.

SULLA SETTIMANA CHE PRECEDE IL 4 MAGGO E SULLA POSSIBILITA’ DELLA CHAMPIONS Noi nei limiti delle nostre forze possiamo dedicare la bella crescita di quest’anno agli Invincibili. Con questa vittoria sul Milan abbiamo onorato i caduti che hanno fatto la storia del Toro e anche dell’Italia. E’ una cosa bella. Cerchiamo di avvicinarci il più possibile a loro e di mettercela tutta, questo si può dire altre parole non saprei trovarle. Alla Champions non ci pensiamo. Venerdì con la Juventus avremo un'altra finale e ci impegneremo come questa sera e poi ce ne saranno altre tre e faremo altrettanto.

SULLA REAZIONE DI TUTTI ALLA SUA ESPULSIONE Quando i ragazzi vedono come lavoriamo e ci impegniamo e poi si viene penalizzati con espulsioni probabilmente avviene ciò che ha detto. Mi è piaciuta la reazione del pubblico che ha visto che faccio più o meno quello che fanno gli altri allenatori e ha visto ciò che stava succedendo in campo.

SULLA PRESSIONE DI RINCON SU PAQUETA' Meïté su Kessie e Rincon su Paquetà per le caratteristiche che hanno mi sembravano gli uomini giusti. Rincon sta facendo un grande campionato, a parte la piccola flessione.

SU LUKIC Ha fatto una partita su Bakayoko, che è un grande, pazzesca.

SUI DIFENSORI CONTATI Bremer è pronto, non so se giocherà lui perché anche De Silvestri può fare il centrale. Effettivamente siamo a corto con Djidji che è stato operato e senza Moretti che sarà squalificato.

SULLE ASPETTATIVE CHE AVEVA ALL’INIZIO Sono ottimista e se sono tornato dall’estero ad allenare il Toro è perché volevo fare qualche cosa di speciale. le cose stanno andando anche in modo anticipato perché non era previsto il primo anno di riuscire a incidere su tanti giocatori anche giovani che dovevano essere assemblati. Sono contentissimo e speriamo di fare bene anche in queste ultime quattro partite e poi tireremo le somme.

SUL RIGORE Non commento ciò che fanno gli arbitri.

La conferenza è terminata