Le pagelle di Benevento-Torino: Zaza con una doppietta ha regalato un punto a Nicola al suo debutto sulla panchina granata

22.01.2021 23:21 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Simone Zaza
TUTTOmercatoWEB.com
Simone Zaza
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Sirigu: 5,5 Non brillantissimo. Una sua uscita ha provocato il rigore che ha permesso al Benevento di sbloccare il risultato. E’ stato attento a uscire sulla verticalizzazione di Viola per Lapadula (4’). Dopo una serie di rimpalli nell’area piccola Glik ha spedito al palla alle sue spalle, ma poi l’arbitro ha annullato per fallo di mano del difensore (9’). In uscita ha travolto Lapadula, lanciato da Viola, e l’arbitro ha assegnato il rigore al Benevento trasformato da Viola che lo ha spiazzato e così ha portato la sua squadra in vantaggio (32’). Ha anticipato in uscita Caprari sul filtrante di Viola (39’). Tello, su cross di Viola, non lo ha impensierito con il colpo di testa finito un po’ alto (44’). La deviazione di Rodriguez sul tiro di Lapadula lo ha sorpreso sul suo palo impedendogli di evitare il secondo gol del Benevento (49’). Il tiro di Viola non gli ha creato problemi, anche se è finito fuori di pochissimo (60’). Caprari su traversone di Lapadula ha svirgolato il tiro e poi Improta ha mandato la palla fuori (70’). Tuia di testa, su cross di Viola, non lo ha impensierito perché la palla è finita alta (73’). Hetemaj ha mandato un po’ alta la palla non inquadrando lo specchio della sua porta (83’).

Izzo: 6 Si è sacrificato a stare in campo per tutto il primo tempo dopo un colpo preso alla testa. Montipò in uscita si è impossessato del suo cross (2’). Si è scontrato nel tentativo di andare a colpire di testa con Tuia e ha avuto la peggio, ma dopo l’intervento dei sanitari e con una vistosa fasciatura alla testa ha continuato a giocare (14’). (Dal ‘46 Buongiorno: 6 Ormai è una garanzia. Provvidenziale l’anticipo su Caprari (59’)).

Lyanco: 6 Ha fatto chiusure attente. Nella ripresa con l’ingresso di Buongiorno al posto di Izzo si è spostato sul centro

Rodriguez: 5 Si è perso Lapadula e ha spiazzato Sirigu e avrebbe potuto spingere di più.  Buono l’anticipo su Lapadula (3’). Ha calciato la punizione, data per un fallo su Belotti, sulla barriera (36’). Sua la deviazione che ha sorpreso Sirigu in occasione del gol di Lapadula che ha eluso la sua marcatura (49’). (Dall’ 84’ Gojak: n.g.).

Singo: 6,5 Luci e ombre nel rimo tempo, poi ha giocato come sa nella ripresa. Ha scodellato un cross in area sul quale è arrivato Zaza (25’). Preciso il suo cross in occasione del gol di Zaza (51’). Si è coordinato bene e di sinistro ha calciato mandando la palla di poco fuori (55’). Il suo taglio ha mandato fuori giri la difesa del Benevento in occasione del secondo gol di Zaza (90’+3’).

Lukic: 5,5 Ha provato a dare ordine in mezzo al campo, ma la sua prestazione è stata un po’ povera di qualità. Glik ha intercettato il suo cross per Zaza (6’). (Dal ‘75 Verdi: n.g. Montopò gli ha deviato la punizione che ha calciato dalla trequarti (88’). Ha calciato la punizione che dopo la sponda di Belotti è arrivata a Rincon che per poco non ha segnato (90’+6’)).

Rincon: 6,5 Ha lottato su ogni pallone ed è andato vicino al gol. Da fuori area ha tentato il tiro che non gli è ben riuscito e la palla è finita sul fondo (27’). Con un sinistro di prima intenzione per poco, Montipò ha bloccato, non ha regalato la vittoria al Torino (90’+6’).

Linetty: 5 Gli sono mancati i guizzi che fanno la differenza. Ha sfruttato l’errato disimpegno di Improta ed è ripartito, ma il suo tiro dalla distanza è stato respinto da Glik (42’). (Dal ‘67 Baselli: 6 E’ tornato in campo dopo più di sei mesi mettendosi così alle spalle l’infortunio al crociato anteriore del ginocchio destro. Uno spezzone senza squilli, ma va bene così).

Ansaldi: 6,5 E’ andato poco sul fondo nel primo temo, molto di più e tanto più incisivo nel secondo. Il suo traversone sul secondo palo ha permesso a Zaza di segnare il secondo gol poi annullato per un fallo di mano di Belotti (62’). Suo il cross per Zaza (75’) e poi si è ripetuto nel finale (89’).       

Zaza: 7 Si è battuto e sbattuto ed è stato incisivo. E’ riuscito ad arrivare su una palla alta e fare da sponda sul secondo palo a Belotti (6’). In mezzo all’area ha tentato la girata, ma il tiro è risultato facile preda di Montipò (25’). Di destro su cross di Singo ha tentato il tiro senza riuscire al sorprendere il portiere del Benevento (26’). Non ha controllato bene la palla che gli era arrivata sullo sviluppo della punizione calciata da Rodriguez (36’). Zaza lasciato solo in mezzo all’area di testa ha sfruttato il cross di Singo e grazie anche al tocco di Tello ha segnato il gol che ha rimesso in partita il Torino (51’). Si è visto negare la doppietta per il fallo di mano di Belotti (62’). In allungo con il mancino su cross di Ansaldi ha provato la conclusione non trovando lo specchio della porta (75’). E’ andato vicinissimo al gol, palla di qualche centimetro fuori, su cross di Ansaldi con un piatto sinistro forse un tantino aperto (89’). Di sinistro ha infilzato Montipò su assist di Belotti (90’+3’).

Belotti: 6 Non una partita fra le migliori e senza gol che manca dal 17 dicembre, ma è stata impreziosita dall’assist per Zaza che ha permesso al Torino di pareggiare. Non ci ha creduto abbastanza sulla sponda di Zaza (6’). Tuia lo ha fermato al limite dell’area e così si è procurato un calcio di punizione (35’). Tra tre avversari ha anticipato Glik su un rimpallo e poi ha calciato forte, ma centrale e non ha sorpreso Montipò che ha deviato la palla (58’). Il suo tocco con la mano ha provocato l’annullamento del gol di Zaza (62’). Si è visto negare il gol perché era in fuorigioco (71’). Ha servito un delizioso assist a Zaza (90’+3’). Sua la sponda che per Rincon che per poco non ha segnato (90’+6’).

Davide Nicola: 6 Ha avuto di fatto quattro giorni per conoscere i giocatori e preparare la partita e voleva delle risposte dai suoi calciatori, risposte che comporteranno ragionamenti anche in ottica mercato, e nel primo tempo ne ha avute poche, ma nella ripresa si è visto lo spirito che chiede. Ha schierato al centro della difesa Lyanco con ai fianchi Izzo e Rodriguez. Sulle fasce confermato Singo a destra e ha dato spazio ad Ansaldi a sinistra con in mezzo Rincon, che è tornato dopo la squalifica, e in qualità di mezzali Lukic e Linetty. In attacco Zaza al fianco di Belotti. In una partita maschia e caratterizzata da molti falli i suoi hanno faticato molto a creare pericoli dalle parti della porta difesa da Montipò nel primo tempo poi nell’intervallo deve aver messo in chiaro alcune cose e si è vista una squadra decisamente più determinata.   

BENEVENTO: Montipò: 6,5; Tuia: 5; Barba: 5,5; Glik: 5,5; Improta: 6; Hetemaj: 6; Viola: 6,5; Ionita: 5,5 (dall’ 84’ Dabo: n.g.); Tello: 5 (dal ‘67 Caldirola: 6); Caprari: 5 (dal ‘76 Di Serio: ); Lapadula: 7 (dall’ 84’ Falque: n.g.).
Filippo Inzaghi: 6.

Arbitro Piero Giacomelli: 5,5 Sugli episodi importati è stato il Var a dargli le dritte. Su intervento del Var è andato a rivedere al monitor e dopo ha annullato il gol di Glik che aveva toccato, anche se involontariamente, la palla con la mano (9’). Ha assegnato il rigore al Benevento per l’uscita di Sirigu che ha travolto Lapadula (30’). Ha ammonito Linetty che aveva fatto fallo su Tello per impedirgli di ripartire (37’) e Zaza che era intervenuto in ritardo e aveva spinto Hetemaj.(45’+2’). Non ha giudicato influente la trattenuta di Tello a Buongiorno in area (47’). Dopo che il Var lo ha richiamato a rivedere l’azione ha annullato il gol di Zaza per fallo di mano di Belotti (62’). Su segnalazione dell’assistente ha annullato il gol di Belotti per fuorigioco (71’). Ha ammonito Baselli per una gomitata a Dabo (90’+2’) e Glik per aver fermato rudemente Belotti (90’+5’).