Larrondo o Barreto al fianco di Quagliarella contro la Sampdoria?

A Marassi chi farà coppia con Quagliarella dovrà dimostrare di saper segnare. Amauri potrebbe entrare nella ripresa, mentre per Martinez ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che finisca il suo apprendistato.
13.09.2014 10:55 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Larrondo o Barreto al fianco di Quagliarella contro la Sampdoria?

La Sampdoria è un avversario da prendere con le molle perché con il tridente formato da Gabbiadini, Okaka ed Eder può mettere in difficoltà il Torino, quindi le contromosse che deve adottare Ventura hanno l’obbligo di risultare efficaci e non si tratta solo di approntare la miglior difesa possibile e un centrocampo che supporti con grande efficacia sia il reparto arretrato sia quello avanzato, ma ci vuole una coppia d’attacco che tenga in scacco la difesa blucerchiata. Quagliarella è una garanzia però c’è il problema di chi affiancargli. Posto che Amauri, ultimo arrivato in ordine di tempo, molto probabilmente sarà utilizzato nella ripresa rimangono in ballo Larrondo e Barreto, per Martinez ci sono minori probabilità in quanto è ancora in pieno svolgimento il suo apprendistato.

 

Dato per certo che fisicamente Larrondo e Barreto stanno bene e di conseguenza possono, da questo punto di vista, essere schierati titolari la scelta dipenderà da come Ventura vuole impostare l’attacco alla Sampdoria. Larrondo è più alto e quindi può sfruttare lanci lunghi e cross alti andando a colpire di testa, è dotato di una discreta tecnica e ha nelle corde la capacità di far salire la squadra, però non sempre è preciso al momento del tiro in porta. Barreto è decisamente più basso, è rapido e sa inserirsi negli spazi sia quando ha la palla fra i piedi sia quando non ce l’ha, però, come il compagno, nelle ultime stagioni, per motivi vari, è risultato ben poco avvezzo a segnare.

 

E’ ovvio che Qualiarella non può essere lasciato solo nella responsabilità di depositare il pallone nella rete della Sampdoria e di conseguenza la scelta che farà Ventura diventerà fondamentale per le fortune del Torino a Marassi. Magari alla fine basterà un golletto di Quagliarella o di qualche altro compagno, ma contare solo su questo a priori è masochistico e decisamente poco realistico. Larrondo o Barreto, ma anche Amauri o persino Martinez non è una questione relativa alla persona che deve affiancare Quagliarella, bensì è della massima importanza mettere al fianco di Fabio un compagno che segni. Sia Larrondo sia Barreto sono attaccanti e alla fine il giudizio su di loro è inevitabile che sia fortemente influenzato dal fatto se depositeranno la palla in rete oppure no. Creare occasioni da gol è importante, ma non basta e per il bene del Torino chi ripetutamente fallisce chiare occasioni da gol deve stare in panchina: dare una chance a tutti è giusto, ma non si possono aspettare troppo a lungo attaccanti che non segnano.