L'idea romantica di un ritorno, Sorrentino stuzzica l'ambiente granata

08.06.2019 06:08 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Vincenzo Michelucci
L'idea romantica di un ritorno, Sorrentino stuzzica l'ambiente granata

Quaranta e non sentirli, perchè per un portiere c'è ancora spazio per giocare, anche per sognare, soprattutto dopo aver sposato in seconde nozze la compagna ormai di lungo corso, Sara Ruggeri, madre delle sue due figlie più piccole. Portata all'altare a fine campionato. Tuttavia a Torino abitano le tre figlie maggiori dell'ex portiere granata, avute dalla prima moglie. Il suo ritorno al Toro, chiacchierato da alcuni giorni, avrebbe un doppio significato, il ritorno di un portiere cresciuto in granata e per lui la vicinanza delle figlie, ormai adolescenti o quasi.

Profondo il suo pensiero sul Grande Torino, espresso sui suoi account social: "Silenzio e rispetto. Oggi più che mai. Da condividere come padre alle mie figlie. Da calciatore per chi ama davvero il calcio. Perché, oggi più che mai, amiamo il Grande Torino. Con silenzio e rispetto. #4maggio #GrandeTorino". Questo la dice lunga sulla passione che ha nel cuore, che già anni fa, quando Urbano Cairo scelse Matteo Sereni, fece di tutto per tornare, dopo l'esperienza all'Aek Atene.

Sorrentino fu il primo a partire per fare cassa e tentare di salvare il Toro di Franco Cimminelli, che poi fallì. Era il 2005 e il Torino era stato appena promosso in serie A, dove il portiere di Cava de' Tirreni, era stato tra i protagonisti. Poi la tentazione nel 2007, ma non se ne fece nulla e se ne tornò all'estero, al Recreativo Huelva in Spagna.

Ora potrebbe esserci il terzo tentativo del ritorno in granata, quello prima del ritiro, per rivivere le emozioni della Maratona che, anche da avversario, l'ha sempre applaudito. Sorrentino è stato nel Toro nella stagione 1998-1999 (solo una presenza), per poi tornare nel periodo 2001-2005, dove giocò 88 match subendo 86 reti. Il detto del 'non c'è due senza tre' varrà anche per il ritorno di Sorrentino al Toro? Si vedrà strada facendo. Attualmente svincolato dal Chievo, può sostituire Ichazo, in partenza, con Rosati pronto a fare il terzo.

Sirigu è la certezza assoluta, ma in caso di necessità Sorrentino sarà sempre pronto.