Inter, dopo la sosta qualche passo falso di troppo e la difesa scricchiola

10.07.2020 11:15 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Image Sport
Inter, dopo la sosta qualche passo falso di troppo e la difesa scricchiola

La sfida che attende il Toro lunedì sera a San Siro contro l'Inter è certamente molto impegnativa, sulla carta quasi proibitiva, ma i granata possono nutrire qualche speranza se si analizza il rendimento della squadra di Antonio Conte dalla ripresa fino ad oggi. In 6 partite i nerazzurri hanno ottenuto 8 punti, frutto di 3 vittorie, contro Sampdoria, Parma e Brescia, due pareggi, contro Sassuolo e Verona, e una sconfitta, contro il Bologna. Un rendimento non certo esaltante per una squadra che, alla ripartenza, coltivava ancora qualche piccola speranza di scudetto e che è inoltre costato il sorpasso in classifica da parte della lanciatissima Atalanta. Inoltre due di queste vittorie sono arrivate di misura, e contro gli emiliani con una rimonta nel finale, dopo essere stata in svantaggio per la maggior parte della gara. Solo con il Brescia è arrivato un successo convincente, con un tennistico 6-0. Anche a livello difensivo la squadra di Conte ha mostrato qualche crepa, visto che sono ben 9 i gol subiti in 6 partite. Inoltre in casa nerazzurra tengono banco anche le questioni Eriksen e Lautaro Martinez. Il danese da quando è arrivato sta faticando ad esprimersi sui livelli raggiunti al Tottenham, e nel ruolo di mezzala nel 3-5-2 del tecnico pugliese per ora sta faticando ad affermarsi, L'attaccante argentino invece, al centro delle voci di mercato che lo vogliono vicino al Barcellona, per ora è lontano dai livelli toccati nella prima parte di stagione, ed è reduce dal pesante errore dal dischetto contro il Bologna, che avrebbe potuto portare l'Inter sul 2-0. Insomma, l'Inter che attende il Toro lunedì sembra lontana da quella del girone d'andata, ma la sfida rimane difficilissima, e per pensare di uscire con un risultato positivo da San Siro servirà certamente il miglior Toro.