In attesa di rinforzi a centrocampo lavoro tattico e palestra per il Torino

Henriksen, Valdifiori, Dioussé, Kucka, Paredes, Badelj e Poli: uno di loro arriverà al Torino. A parte ha lavorato solo Benassi, mentre Maksimovic si è allenato regolarmente con i compagni.
21.07.2016 12:22 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per Torinogranata.it
In attesa di rinforzi a centrocampo lavoro tattico e palestra per il Torino
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Henriksen, Valdifiori, Dioussé, Kucka, Paredes, Badelj e Poli sono i nomi caldi per rinforzare il centrocampo del Torino. Mihajlovic ha bisogno di muscoli e fosforo in mezzo per supportare adeguatamente il trio d’attacco formato da Falque, Belotti e Ljajic. Per rendere al meglio il Torino avrà bisogno di un uomo piazzato davanti alla difesa che però spinga. La palla dovrà girare velocemente puntando sempre in avanti, con pochi retropassaggi anche quando gli avversari chiuderanno gli spazi, il Torino dovrà avere sempre un gioco propositivo. La scelta del centrocampista quindi è cruciale e non potrà essere sbagliata altrimenti l’obiettivo Europa League resterà un sogno. Mihajlovic dispone già di un gruppo di ragazzi in mediana che in prospettiva hanno la possibilità di affermarsi, Benassi, Baselli, Acquah e Obi, ma non bastano. In rosa ci sono anche Vives e Gazzi, ma entrambi sembrano destinati a lasciare il Torino, è facile prevedere che resteranno fino a quando non sarà preso il centrocampista che serve, magari potrebbe arrivarne anche un secondo in questo caso più giovane e di prospettiva. Se ci fosse qualche dubbio sul fatto che il mister ha urgente bisogno di un centrocampista è sfatato dal fatto che utilizza Bovo nel cuore del campo, però, il ruolo naturale di Bovo è difensore centrale, quindi … non c’è altro da aggiungere.

Intanto in attesa che la rosa sia completata Mihajlovic ha fatto svolgere un allenamento tutto improntato sulla tattica in campo. I giocatori sono stati divisi in due gruppi che si sono alternati fra palestra e terreno di gioco. L’esercitazione tattica a tutto campo ha visto prove di movimenti difensivi e offensivi con il tattico De Leo a dare indicazioni e Mihajlovc a correggere e specificare che cosa i giocatori dovevano fare. Maksimovic, che ieri aveva subito una botta al ginocchio sinistro, era regolarmente in campo e senza nessuna fasciatura, messa poi al termine dell’allenamento per tenere la borsa del ghiaccio. Benassi, invece, ha iniziato, come da programmi, la fisioterapia volta a fargli superare la distorsione alla caviglia. Al termine della sessione di lavoro solito stretching per tutti.

Oggi pomeriggio alle 17,30 amichevole con la Casateserogoredo, squadra che milita in Eccellenza.