Il sogno Europa del Toro vale persino tifare per la Juventus?

02.04.2024 10:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Tifosi del Toro
TUTTOmercatoWEB.com
Tifosi del Toro
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

C’è una cosa che il tifoso del Toro non farebbe mai e poi mai: tifare per la Juventus. Già però se i risultati dei bianconeri favorissero l’approdo del Torino alle coppe internazionali allora che cosa bisogna fare? Si potrebbe arrivare addirittura a fare il tifo per la Juventus? Nel turno di campionato appena terminato avrebbe fatto comodo al Torino se i cosiddetti “cugini” avessero battuto la Lazio perché oggi i granata si troverebbero all’8° posto con i biancocelesti dietro di un punto, peccato che però la squadra di Allegri abbia perso e che quindi la Lazio ha tre punti in più del Torino ed è al 7° posto. Nella prossima giornata la Juventus affronterà la Fiorentina, degli amici dei granata viola, e la squadra di Italiano è al 10° posto con un punto in meno del Torino e dovrà recuperare la partita con l’Atalanta il prossimo 17 aprile. Va ricordato che in caso di arrivo a pari punti alla fine del campionato conta la classifica avulsa e il primo criterio dirimente è quello degli scontri diretti e il Torino avendo perso e pareggiato con la Fiorentina è in svantaggio.  Molto più facile invece tifare per la Roma che sabato alle 18 giocherà il derby con la Lazio proprio prima che il Torino alle 20,45 scenda in campo al Castellani per affrontare l’Empoli, che lotta per salvarsi, dell’ex Davide Nicola. Per quanto si possa fare il tifo è ben più difficile sperare che il Frosinone batta il Bologna e il Cagliari l’Atalanta, più semplice per il Monza vincere col Napoli che è in crisi.

Il 6° posto garantisce gli spareggi per la Conference League a prescindere da tutto, ma si sa che può essere utile anche il 7° se a vincere la Coppa Italia fosse una squadra che si piazza fra le prime sei in campionato e da quest’anno per la riforma delle coppe europee potrebbe bastare anche l’8° se l’Italia sarà in una delle prime due posizioni nel ranking Uefa per federazioni calcistiche, che tiene conto del rendimento delle singole squadre nell’ultimo quadriennio delle competizioni internazionali, perché avrà diritto a inscrivere 5 squadre in Champions con tanto di effetto domino su Europa e Conference League, come oggi spiega Tuttosport. E l’Italia in questo momento è prima nel ranking Uefa per federazioni. E’ vero che l'Italia non ha più nessuna squadra in Champions però ne ha tre ai quarti in Europa League, l’Atalanta che se la vedrà col Liverpool e lo scontro fra Milan e Roma che garantirà l’approdo in semifinale a un’italiana. In Conference League invece c’è la Fiorentina, che sempre ai quarti, dovrà vedersela con il Viktoria Plzen. C’è una più che buona possibilità che quindi l’Italia ottenga uno dei due primi posti nel ranking Uefa per federazioni se la Fiorentina eliminasse il Viktoria Plzen andando in semifinale di Conference ci sarebbe la certezza aritmetica, ma sulla base delle future qualificate, nazione per nazione, a tutte le competizioni europee potrebbe persino non essere necessario. E in questo caso in Champions ci andranno le prime 5, in Europa League ci andrebbe la 6ª qualificata in Serie A e in Conference la 7ª. Ma se a vincere la Coppa Italia fosse una squadra che si piazzerà per un posto utile ad andare in Champions allora si libererebbe un altro posto con la 6ª e la 7ª che finirebbero in Europa League e l’8ª in Conference. Questa sera c’è l’andata della prima semifinale fra Juventus e Lazio e domani la seconda tra Fiorentina e Atalanta i ritorni saranno rispettivamente il 23 e 24 aprile. L’attuale classifica della Serie A a otto giornate dalla fine recita: Inter 79. Milan 65, Juventus 59, Bologna 57, Roma 52, Atalanta* 50, Lazio 46, Napoli 45, Torino 44, Fiorentina* 43 e Monza 42 (*una partita da recuperare). La Juventus è la squadra che più di tutte ha la possibilità di arrivare fra le prime cinque in campionato e se vincesse anche la Coppa Italia per gli spareggi di Conference League basterebbe l’8° posto.

Tornando quindi al discorso iniziale, Il sogno Europa del Toro vale persino tifare per la Juventus? Per qualche tifoso del Toro no mai, altri invece obtorto collo, tenendo anche conto che per l’eventuale classifica avulsa il Torino è in vantaggio su Napoli e Monza (una vittoria e un pareggio), mentre è in svantaggio con Lazio (due sconfitte) e Fiorentina (una sconfitta e un pareggio), potrebbero fare un’eccezione visto il fine superiore. I tifosi del Toro però concordano tutti, senza se e senza ma, su una cosa: il Toro deve battere la Juventus nel derby il 13 aprile.  La vittoria manca dal 26 aprile 2015 e se il Torino vuole tornare in Europa, manca dalla stagione 2019-2020 quando fu eliminato negli spareggi per accedere all’Europa League dal Wolverhampton, prima di tutto deve assolutamente fare più punti possibili con Empoli, Juventus, Frosinone, Inter, Bologna, Verona, Milan e Atalanta.