Dosare le forze fisiche in partita è la prima sfida che deve vincere il Torino

14.02.2020 10:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Simone Verdi
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Simone Verdi

Ritrovare la miglior condizione fisica per non avere la lingua a penzoloni a modi cagnolini prima della fine della partita è il primo traguardo da tagliare per il Torino. Non è assolutamente facile e, soprattutto, ci vuole del tempo per riuscire a migliorare la condizione atletica durante il corso del campionato visto che non si possono usare i metodi che sono usuali durante la preparazione estiva. Nonostante tutto ciò Longo e il suo staff stanno lavorando alacremente per ridare smalto e brillantezza ai giocatori del Torino non tralasciando nulla dall’alimentazione, alle sedute in palestra e agli esercizi in allenamento. I calciatori poi nel tempo libero devono condurre una rigorosa vita da atleti per accelerare il processo e ritrovare così quella condizione fisica indispensabile per giocare per tutto l’arco della partita.

Nel frattempo, a iniziare dalla gara con il Milan lunedì sera, ogni singolo giocatore dovrà fare molta attenzione a dosare le forze per far sì che non si ripeta quanto visto con la Sampdoria: bene la prima mezzora poi un calo e a seguire ancora abbastanza bene all’inizio del secondo tempo, tanto che ha permesso di passare in vantaggio, per arrivare al progressivo crollo nel finale. Niente partenze a razzo, ma neppure prendersi troppe pause durante la partita perché il Milan potrebbe approfittarne e vista la fragilità anche mentale e psicologica dei granata andare in svantaggio o peggio ancora farsi rimontare sono situazioni che è meglio non vivere, proprio perché la condizione fisica che non permette un forcing per ribaltare la partita.

Serve esperienza e accortezza per dosare le forze leggendo alla perfezione i momenti della partita e si deve essere anche pronti ad riprendere un ritmo più elevato appena l’avversario accenna ad accelerare. Il Milan è in buona condizione e lo si è visto sia nel derby sia ieri sera nella partita di Coppa Italia con la Juventus, ma qualche difficoltà ce l’ha, infatti, un po’ come il Torino ha dei cali e commette errori che lo portano a subire gol come è avvenuto anche in Coppa Italia con il Torino quando andò sotto di due reti, però, ha poi la forza per cercare di rimettersi in carreggiata per cui ancor più i giocatori del Torino dovranno stare attenti a ripartire le forze lungo tutto l’arco della partita.