De Paul al Toro? Le altre si stanno chiamando fuori

Fino ad un paio di mesi fa sembrava che per l'argentino ci fosse la fila, ma le big hanno in realtà altri obiettivi. E Cairo aspetta il momento giusto
17.07.2019 09:27 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
De Paul al Toro? Le altre si stanno chiamando fuori

Trentacinque milioni: è questa la cifra che l'Udinese la scorsa settimana ha chiesto al Milan per Rodrigo De Paul. Ed è da lì che si riparte anche con le altre, nonostante i friulani sappiano benissimo che in questo mercato le big (Juventus a parte) stanno facendo fatica a tirare fuori cifre che superino quota 30 milioni. Non è che il, fantasista argentino piaccia poco, almeno in Italia (perché dall'estero per ora nemmeno un sondaggio). Ma tutte quelle che gli erano state accostate, poco alla volta si stanno chiamando fuori: l'Inter ha puntato su Sensi Barella, ora serve il colpo del bomber con Lukaku (ed eventualmente anche Dzeko) che significa almeno 60-70 milioni di euro. Il Milan se non cede uno o due pezzi pregiati non può muoversi, causa bilanci che come sappiamo sono sotto osservazione Uefa. La Roma ha speso non poco per Veretout e Mancini. E il Napoli non tira fuori i soldi per James Rodriguez, difficile che lo faccia per il fantasista argentino. Così il Toro rimane un'opzione credibile, soprattutto se con il passare dei giorni a Udine si renderanno conto di poter monetizzare ma fino ad un certo punto. E poi ci sono le possibili contropartite, come Kevin Bonifazi che è diventato arma per arrivare a molti, ma non rimarrà a Torino. Predica pazienza, il presidente Cairo. Ma intanto le alternative a Simone Verdi ci sono.