Conti: "Giampaolo ha seguito tutto. I tre positivi tutti in un reparto"

21.11.2020 16:50 di Federico Danesi   Vedi letture
Fonte: Torino Channel
Conti: "Giampaolo ha seguito tutto. I tre positivi tutti in un reparto"
TUTTOmercatoWEB.com

Assente per Covid Marco Giampaolo, tocca al suo vice Francesco Conti, che sarà in panchina domani a San Siro per guidare la squadra, presentare Inter-Torino: "Giampaolo sta bene,  lo sentiamo quotidianamente. Abbiamo lavorato sempre rispettando le sue linee guida, è stato aggiornato giornalmente e ha potuto seguire anche gli allenamenti grazie ai video: e puntualmente".

C'è chi lo paragona a Evani, che ha sostituito Mancini nell’Italia: "Quando Evani parla di credibilità agli occhi dei calciatori dice una cosa vera. Oggi più che di vice allenatore bisogna parlare di staff e il nostro è composto da professionisti di alto livello. Credo che da questo punto di vista il lavoro del vice debba essere condiviso con il lavoro di tutti”.

Poi dà un indizio sui contagiati: "Purtroppo i tre giocatori fanno parte di un reparto e quindi dovremo fare delle considerazioni. Ma  nessuno si piange addosso. A San Siro serve prestazione di squadra. Loro sono tra le più forti e la classifica oggi non rispecchia il loro valore".

Capitolo Belotti e una spalla che ancotra non ha: "Non mi concentro solo sul partner di Belotti ma sulle risposte che servono dalla squadra.Di partita in partita troveremo l’attaccante più giusto per giocare insieme a lui,:abbiamo diverse opzioni. Zaza è reduce da una inattività lunga, si allena da due settimane ma da qualche giorno dà segnali di miglioramento. Lo teniamo in considerazione. Belotti è l’anima del Toro. Ma la partita non solo uno scontro tra lui e Lukaku".

Fisicamente il Toro come sta? "La squadra ha dato buoni segnali e risposte,  si allena bene. Sappiamo dove vogliamo arrivare, sappiamo che il percorso è lungo ma abbiamo la disponibilità dei giocatori”.

Prossimamente tornerà anche Baselli, che ruolo può avere? "Un giocatore forte e con i giocatori così non ci sono problemi di collocazione. Ha già dimostrato di poter fare bene sia da regista che da mezz'ala. Quando sarà a disposizione non ci saranno problemi a capire la soluzione migliore. Ansaldi idem, può fare la mezz'ala, il terzino, il quinto di centrocampo se giochi in un altro modo”.