Comi: "Noi non ci sentiamo vittime"

26.02.2013 17:48 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Torino Fc
Comi: "Noi non ci sentiamo vittime"

Il Direttore Generale del Torino FC Antonio Comi ha incontrato oggi i media per fare il punto della difficile situazione che si è creata riguardo ai torti arbitrali, che effettivamente ora superano i limiti. Nonostante questo la dirigenza granata vuole mantenere i toni bassi: "I tanti rigori subìti sono numeri che fanno riflettere. E' emerso che si tratta anche di un piccolo record europeo", ha cominciato il dirigente granata. "L'anomalia non sta tanto nei tanti rigori subiti che potevano anche starci, ma nei pochi che ci sono stati attribuiti, considerando che noi abbiamo un certo gioco offensivo. Il Torino ha un rispetto istituzionale importante: nessuno si è mai lamentato. Viceversa deve emergere dal campo il fatto che il Toro è una squadra che gioca a calcio ed è in costante crescita: attraverso questo percorso dobbiamo raggiungere i risultati che ci siamo preposti, e ce la stiamo facendo".

Comi ha poi voluto ricordare e sottolineare un fatto ben specifico: "Si parla molto di fairplay: il Torino, per volontà del suo Presidente, ha voluto seguire questa  linea. Riteniamo che questa sia l'arma vincente. Noi non ci sentiamo vittime. Credo debba esserci l'attenzione da parte di tutti, ma senza creare  alcun clima ostile. Come Società noi abbiamo sempre parlato con i giusti toni: una volta l'ho fatto io in occasione di Torino vs Parma, un'altra Petrachi dopo la partita contro l'Udinese". Chissà se a questo mondo alla fine conta di più l'educazione o chi invece fa la voce grossa.