Chi è Gentian Selmani, il giovane portiere albanese accostato al Toro?

10.12.2019 19:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com
Chi è Gentian Selmani, il giovane portiere albanese accostato al Toro?

Negli scorsi giorni, è uscita la notizia di un possibile interesse del Torino per Gentian Selmani, giovane portiere albanese classe 1998, già nel giro della nazionale maggiore e che attualmente milita nel Menemen Spor, club della serie B turca.  In esclusiva a Calciomercato.it, Deniz Uysal, agente del giocatore, aveva dichiarato che il presidente del club turco avrebbe voluto avere colloqui con alcune squadre italiane, e i club indiziati sono il Lecce ed appunto il Toro.

Ma chi è Gentian Selmani? Cresciuto nelle giovanili del Partizani Tirana, è poi passato ad un altro club albanese, il KS Kastrioti, nel gennaio 2015, e nell'estate dello stesso anno è stato acquistato dal KF Laçi, squadra nella quale ha militato fino a quest'estate, quando è passato al Menemen Spor. Selmani si è messo in mostra anche nelle giovanili albanesi, soprattutto nell'Under 21, con la quale ha collezionato 11 presenze ed addirittura una rete, segnata nel recupero di un match contro i pari età bielorussi. All'occorrenza è anche rigorista, come dimostrato nel suo periodo al KF Laçi. Con l'Under 21 albanese si è inoltre messo in mostra in una partita giocata contro l'Italia, nella quale ha compiuto alcuni interventi importanti, nella partita disputata l'11 settembre 2018. E' un portiere moderno, che sa giocare anche lontano dalla porta e non disdegna uscite al limite o fuori dall'area, come dimostrato anche nel match contro gli Azzurrini. Ha dimostrato anche di avere un buon senso della posizione, resta da affinare forse la tecnica, vista anche la giovane età.

Può essere un portiere sul quale i granata possono puntare? Certamente potrebbe sembrare una scommessa azzardata se si trattasse di un'acquisto volto ad avere un ritorno immediato, ma considerato che per il momento la porta del Toro, grazie a Salvatore Sirigu, è una delle meglio difese d'Italia e forse anche d'Europa, in via dell'Arcivescovado si potrebbe ritenere opportuno guardare ad investimenti mirati maggiormente al futuro per il ruolo, ed in quest'ottica certamente un interesse per Selmani potrebbe essere tutt'altro che da escludere.