Cairo: "Ho commesso errori, ora la stabilità"

09.09.2010 16:42 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Torino Fc
Cairo: "Ho commesso errori, ora la stabilità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Urbano Cairo, questa mattina ha presentato il main sponsor, Italporte, cogliendo l'occasione per chiarire bene la sua posizione di presidente e la sua ferma volontà di dare stabilità e un progetto a questo Torino. Ha ammesso di aver compiuto errori, ma da ora in avanti cercherà di evitare passi falsi.

Sulla squadra Cairo ha ribadito: "Non bisogna abbattersi per questo inizio di campionato non brillantissimo. Ho fiducia nei ragazzi e nel mister, che ho scelto quest'anno ma che già l'anno scorso avrei voluto portare al Toro".

Il presidente ha poi proseguito: "L'obiettivo ora è quello di dare stabilità alla squadra e alla società, a partire dallo sponsor: non più partner che cambiano da una giornata all'altra ma una sponsorizzazione duratura, un anno almeno con diritto di prelazione per il futuro. La squadra ha tutte le possibilità di fare bene, ha qualità da vendere. Lerda dovrà ispirarsi a Sacchi ed essere maniacale nella gestione, ha tutta la mia fiducia. Ho commesso errori nella mia gestione e ho pagato sulla mia pelle, ora non voglio più commetterli. Voglio dare stabilità all'ambiente ed essere un Presidente presente perchè è necessario che giocatori e mister sentano la mia fiducia".

Cairo ci tiene a puntualizzare, come sempre, che non è un presidente dal braccino corto: "Ho investito molto e molto investirò, anche nel settore giovanile: basti pensare che in A la spesa era di 2 milioni e in B resta oltre il milione e mezzo, cifre importanti per questo settore. Sono dispiaciuto che ci sia gente che contesti e non sia soddisfatta, ma ci sta anche questo. Io non mi fermo, ho un compito da portare avanti. L'obiettivo ora è dare stabilità e continuità alla mia gestione e i risultati arriveranno". Queste parole confermano che il presidente non intende affatto mollare ma vuole restare ancora per alcuni anni al timone della società granata. Dunque le voci su eventuali acquirenti non trovano nessuna conferma. Per buona pace di tutti.