Amichevole, Torino-Pro Patria 4-0. Doppietta di Belotti

In gol anche De Silvestri e Parigini. Esordio di Bremer e Damascan. Petrachi ha assistito alla partita.
21.07.2018 19:02 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata a Bormio Elena Rossin
Andrea Belotti
TUTTOmercatoWEB.com
Andrea Belotti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

A differenza della prima amichevole con la Bormiese, quando fu usato il modulo 3-5-1-1, oggi Mazzarri ha schierato la squadra con il 3-4-3, provato in settimana, con Baselli utilizzato nel ruolo d’esterno sinistro d’attacco e Parigini a centrocampo alle sue spalle. Il tasso tecnico di questa seconda partita stagionale si è innalzato poiché la Pro Patria, che tra le sue fila annovera gli ex Mario Santana e Riccardo Colombo, è neo promossa in Serie C, mentre la Bormiese milita in Seconda Categoria. Si è giocato sotto la pioggia che ha lasciato tregua solo nel secondo tempo, con temperature decisamente non estive e davanti a circa cinquecento spettatori, per lo più tifosi del Toro. Ad assistere alla partita il direttore sportivo granata Gianluca Petrachi.

Subito il Torino, che ha battuto il calcio d’inizio, si è proiettato nella metà campo della Pro Patria che si difendeva con ordine. I granata manovravano e cambiavano gioco alla ricerca degli spazi per inserirsi. Il primo tiro verso la porta difesa da Mangano è stato di Belotti di destro con la palla che però è finita alta (8’). Un retropassaggio pericoloso di N’Koulou ha messo un po’in difficoltà Sirigu che comunque se l’è cavata evitando di essere beffato (13’). La Pro Patria ha provato a rendersi pericolosa con Di Sabato, ma il suo tentativo di pallonetto è finito un po’ alto (15’). Il Torino è andato vicino al gol con una triangolazione tra Meïté e Parigini con tiro del francese dal limite respinto con i pugni dal portiere (17’). Il risultato si è sbloccato con la rete di testa di De Silvestri, servito sul secondo palo da un gran bel cross di Falque (18’). Il raddoppio con Belotti che ha sfruttato benissimo una verticalizzazione di Baselli e dopo aver stoppato perfettamente il pallone a tu per tu con Mangano l’ha trafitto (21’). Una bella avanzata di Meïté con apertura per De Silvestri ha permesso al terzino di crossare dal fondo per Parigini, che appostato sul secondo palo, ha fatto partire un tiro di prima intenzione con il destro che è valso il terzo gol granata (24’). Il Torino ha continuato a spingere e la Pro Patria si è impegnata a evitare un passivo superiore. Vicini al gol De Silvestri (30’) e Belotti (42’). Poco impegnati i granata in fase difensiva solo una bella chiusura di  N’Koulou (34’) e un tentativo di sfondamento di Santana fermato da De Silvestri (37’).
La squadra di Mazzarri nella prima frazione di gioco ha dominato il campo dopo essere passata in vantaggio, come da richieste del mister i giocatori hanno provato a mettere in pratica quanto fatto nei giorni scorsi in allenamento. Ritmo discretamente sostenuto, cambi di gioco, manovre per aprire varchi, verticalizzazioni e cross. Bene De Silvestri, Belotti e Parigini. Meïté rispetto alla gara con la Bormiese è apparso meno farraginoso e più inserito nelle manovre, anche se ha bisogno di impegnarsi ancora molto per apprendere bene il gioco che vuole Mazzarri.  

Nel secondo tempo due soli cambi all’inizio soni stati effettuati da Mazzarri, Bremer, che ha così esordito con la maglia granata, al posto di Izzo e Fiordaliso per De Silvestri. Come già nella prima frazione di gioco il Torino ha attaccato. Un tiro con il mancino di Belotti murato (6’) e un altro tiro che non ha inquadrato lo specchio della porta (15’) hanno  fatto da preludio alla doppietta del “Gallo”. Nel frattempo sono iniziati i cambi. Fuori Baselli, Meïté, Falque e Rincon e dentro Acquah, Adopo, Edera e Kone (16’). Il capitano è scattato in profondità e sul primo palo ha infilato Mangano (17’) portando il Torino sul quattro a zero. Il Torino ha continuato a manovrare e ad attaccare. Murato un tiro di Adopo (26’). Poi è toccato anche a Gilli, Ferigra e Bianchi che hanno preso il posto di Parigini, Moretti e N’Koulou (24’). Ad Acquah il compito di fare da tramite tra centrocampo e attacco. Una punizione  dal limite con tiro sul secondo palo finito di poco fuori è stata l’ultima azione del “Gallo” (32’) sostituito da Damascan (33’), alla sua prima con il Torino. Ha provato la conclusione anche Kone con una rasoiata finita di poco a lato (36’). Ed Edera è andato veramente vicino al gol grazie a un tiro con il mancino che ha sfiorato il palo (39’). Con colpo di testa Pllunbaj ha tentato di segnare senza riuscirci (40’).
Un Torino con tanti giovani in campo nella ripresa. I tanti cambi hanno frammentato il gioco, ma comunque, seguendo le direttive di Mazzarri, i calciatori si sono impegnati nelle manovre e hanno tenuto il pallino del gioco. Non male Kone e Damascan che si è impegnato quando ha preso il posto di Belotti.   

Torino 1° tempo (3-4-3): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Rincon, Meïté, Parigini; Falque, Belotti, Baselli.
Torino 2° tempo (3-4-3): Sirigu; Bremer, N’Koulou (24′ Ferigra), Moretti (24′ Bianchi); Fiordaliso, Rincon (16′ Acquah), Meïté (16′ Adopo), Parigini (24′ Gilli); Falque (16′ Edera), Belotti (33′ Damascan), Baselli (16′ Kone).
A disposizione: Ichazo, Ansaldi, Butic, Aramu.
Allenatore: Walter Mazzarri.

Pro Patria (3-5-2): Mangano; Molnar, Zaro, Marcone; Mora, Bertoni, Di Sabato, Gazo, Galli; Le Noci, Santana.
A disposizione: Tornaghi, Boffelli, Lombardoni, Battistini, Fietta, Pedone, Colombo, Ghioldi, Gucci, Angelina, Pllumbaj, Banfi.
Allenatore: Ivan Javorcic.

Arbitro: Caldera di Como
Assistenti: Conti di Lecco e Resozzi di Sondrio.

Reti 1° tempo: 18’ De Silvestri (T), 21’ Belotti (T), 24’ Parigini (T) . 2° tempo: Belotti (17’).