Zanetti: "Essere accostati alla Salernitana è un orgoglio. Ma niente contatti"

04.08.2020 19:09 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Zanetti: "Essere accostati alla Salernitana è un orgoglio. Ma niente contatti"

Intervistato da La Città, l'ex calciatore del Torino Paolo Zanetti ha negato al momento la concreta possibilità di ereditare da Giampiero Ventura la panchina della Salernitana: "Essere accostato alla Salernitana è motivo di grande orgoglio, ma al momento non ho avuto contatti con la società. Mi auguro che possano esserci perché si tratta di una piazza straordinaria. Non so perché ci sia stato il divorzio fra Ventura e il club, ma il mister ha fatto un grande lavoro con una squadra costruita per raggiungere i play off, ha dato un’impronta tattica precisa e cercato di costruire qualcosa. Mi fa piacere che il mio lavoro sia stato apprezzato, Scamacca e Ninkovic sono state le due mie grandi soddisfazioni. Allenare in un clima di tensione? Se un allenatore si lasciasse suggestionare al momento di un’ipotetica scelta solo da quella fotografia allora non può puntare a lavorare in serie A o in B“. Zanetti, dopo le brillanti esperienze sulla panchina dell'Alto Adige, ha appena raggiunto la salvezza alla guida dell'Ascoli.