Toro, previsioni da brividi

19.03.2009 16:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, previsioni da brividi
TUTTOmercatoWEB.com

Le parole di Corini di ieri ci continuano a suonare "sinistre" nelle orecchie - sarà molto difficile - ha più volte detto il Capitano di lungo corso granata, difficile ma non impossibile.

 

5 vittorie su 28 partite giocate e 4 vittorie su 10 rimanenti, numeri che mettono i brividi e che fanno capire quanto l'impresa abbia del disperato.

 

Probabilmente il modo migliore per iniziare è quello di non guardare il traguardo, un pezzo alla volta affrontare la salita cercando di dare il massimo.

 

I traguardi di tappa sono: SAMPDORIA - Palermo - CATANIA - Milan - SIENA - Fiorentina - BOLOGNA - Napoli - GENOA - Roma (in casa maiuscole), certo è un bel vedere, nel senso che non ci pare proprio una passeggiata di salute.

 

Dove andare a pescare le 4 vittorie e almeno i due pareggi che servono?
Bisognerebbe avere un tabellino da record per riuscire a centrare tutti gli obiettivi, per questo le parole di Genio ieri hanno colpito duro, perchè dopo tutto un campionato in cui non si riesce mai a rispettare un pronostico, sarà difficile vedere andare tutto a posto senza problemi.

 

Chissà se i giocatori si sono messi davanti alla classifica e hanno pensato a come potercela fare ... pensiamo di no, anche perchè con il carattere "forte" che si ritrovano probabilmente sarebbero scoppiati in lacrime.

 

Se pensiamo che siamo anche riusciti a spendere parole e tempo per uno come Vailatti al suo ennesimo campionato anonimo, è tutto dire. Ci si è concentrati su cose impossibili o inutili, sul ruolo di Rosina, sulla prima o sulla seconda punta o se Diana dovesse fare o meno il difensore.
Ma ci ricordiamo quando GDB mise in panca un imbelle Bianchi per 4 partite e tutti a dire che non capiva niente.
Anche chi è venuto dopo, WAN, lo ha rispedito da dove era venuto, anche se giocare due palloni a partita, a sua parziale discolpa, non è facile.

 

Insomma potremmo stare qui a raccontare un aneddoto a giocatore, dalle uscite spericolate di Sereni a Bologna, al volo nel Sangone di Ogbonna, ai capricci per il ruolo di Rosina, della misteriosa scomparsa di Pratali, di Di Loreto accantonato, di Saumel passato da vice Grella alla bella vita della panchina, della ennesima stagione incolore di Barone, di Amoruso che se ne va a una diretta concorrente, di Stellone che spizza, corre, crossa e non segna mai proprio come in tutte le stagioni in cui lo abbiamo visto in granata, finendo con Gasbarroni che è sempre talmente stropicciato con lo sguardo perso che pare aver buttato giù le gambe dal letto da un paio di minuti.

 

4 vittorie in dieci partite ... mah!?

 

5 - 28 - 4 - 10 ce li giochiamo al Lotto stasera, poi aggiunguiamo 7 e 76 rispettivamente gli scudetti e l'anno dell'ultimo tricolore e ci giochiamo tutto al superenalotto così magari con un colpo di fortuna raddriziamo la stagione nostra, più o meno le possibilità sono le stesse che hanno gli spenti giocatori granata di centrare l'obiettivo ... beh non esageriamo se finalmente si impegnano e non si mettono a "piangere" quando prendono un gol loro qualche speranziella in più ce l'hanno.

 

E siamo a giovedì, la settimana di passione calcistica continua, ieri Cairo ha anticipato la sua visita sperando che serva da sprone, cosa abbia detto non si sa, almeno fino a domani!


 

GMC