Torino, testa rialzata: ma adesso servono i punti

03.11.2019 10:19 di Redazione TG   Vedi letture
Fonte: E. Pastorella per Tmw
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Torino, testa rialzata: ma adesso servono i punti

Si pretendeva una reazione, e reazione è stata. D’orgoglio e di nervi, perché il Toro ha messo in campo quella cattiveria agonistica che era venuta meno nelle ultime partite. Tecnicamente e tatticamente, però, molto meno: restano le solite lacune nel costruire occasioni, tant’è che Szczesny ha dovuto compiere soltanto un intervento complicato su Ansaldi, e le solite amnesie difensive, con la difesa granata che lasciato colpevolmente liberi sia Higuain che De Ligt. E poi c’è l’amarezza per la direzione arbitrale di Doveri: il mani in area bianconera dell’olandese, la mancata (almeno una, se non due) ammonizione sempre all’ex Ajax, il fallo fischiato a Lukic a tempo scaduto che fermava un potenziale pericoloso contropiede per i granata. L’Olimpico Grande Torino, però, pur con tutti i limiti della squadra, ha apprezzato la prestazione volitiva di Belotti e compagni. Mazzarri ha ritrovato i suoi ragazzi, ora c’è bisogno dei punti: la classifica, infatti, oggi può cominciare a mettere i brividi.

Successo lontano – Se non si vince, si va sempre più giù. E i granata non trovano il successo dal 26 settembre contro il Milan: in mezzo, sei partite, appena due pareggi, tre gol segnati e ben dieci subiti. Il filotto è da incubo, così come la classifica: oggi il Toro potrebbe ritrovarsi ad appena una lunghezza sul terzultimo posto, che vorrebbe dire serie B. Ragionamenti catastrofici, obiettivamente, ma che servono a fotografare la situazione di Belotti e compagni. Non basta un derby giocato con orgoglio e spirito battagliero per cancellare le figuracce rimediate da oltre un mese a questa parte, eccezion fatta per lo 0-0 interno contro il Napoli. Perché se ormai le sfide contro la Juventus sono segnate (nelle ultime 29 stracittadine, 22 i successi bianconeri e appena un acuto granata), ora c’è l’obbligo di tornare a conquistare i tre punti. A Brescia non sono ammessi altri risultati.