Torino-Gallipoli, le pagelle dei granata

02.05.2010 17:30 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.tuttob.com
Torino-Gallipoli, le pagelle dei granata
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca



SERENI 6 – Una sola parata, nel primo tempo su Di Carmine, negando ai gallipolini la possibilità di riaprire l’incontro.

RIVALTA 6 – Attento e preciso nelle chiusure e negli anticipi, ma non lo si vede mai sganciarsi.

LORIA 6.5 – Giornata di assoluta tranquillità.

OGBONNA 6 – Mezzo voto in meno per l’ingenua quanto inutile ammonizione, che gli farà saltare l’importantissima sfida contro il Sassuolo. Ammonizione evitabile, considerata la situazione di estrema tranquillità che c’era in campo.

RUBIN 7 – Gol capolavoro che chiude la partita. Una rivincita per un giocatore che non viene da una stagione brillantissima.

D’AMBROSIO 6 - Si sta rivelando un autentico jolly. E’ stanco e si vede e meriterebbe di rifiatare. Invece le continue defezioni dei compagni di squadra lo costringono a fungere da tappabuchi, giocando in ruoli non proprio suoi. Come ala non ha brillato moltissimo, un solo affondo degno di nota. Ma la sua duttilità va premiata. St 30’ STATELLA NG

GENEVIER 6.5 – Ordinato. La partita messasi subito in discesa e un centrocampo gallipolino pressoché nullo hanno aiutato molto il francese, che ha potuto giocare tranquillo e distribuire un buon numero di palloni interessanti.

PESTRIN 6 – Contro un avversario con la bandiera bianca in mano non deve nemmeno far sentire più di tanto la sua presenza e il suo furore a centrocampo. ST 41’ BARUSSO

GASBARRONI 6 – Dai suoi piedi nasce il primo gol. Poi, la solita intermittenza, sprecando gol facili e confezionando assist al bacio.

BIANCHI 6 - Poco preciso sottorete, tuttavia fa sentire il suo peso in attacco. Sfiora più volte il gol e si intende alla meraviglia con Salgado.

SALGADO 7 – Finalmente gli viene concessa l’occasione da titolare e lui dopo pochi minuti la sfrutta con un gol da vero attaccante. Dialoga stupendamente con Bianchi e Gasbarroni, sfiorando una rete e venendosene annullare un’altra. Generoso, ma decisamente più sostanzioso di Inacio Pià. Stremato, il tecnico lo sostituisce a metà ripresa. St 18’ SCAGLIA 6 – In meno di mezz’ora l’ex Lumezzane si mostra vivace, confezionando due assist bellissimi che soltanto l’imprecisione dei compagni non porta al gol.