Tante persone per Laudi

25.09.2009 13:31 di Raffaella Bon   vedi letture

È un flusso continuo di persone, amici, colleghi e conoscenti, quello che da questa mattina alle 8 sta sfilando nella maxi aula 3 del palazzo di giustizia di Torino dove è stata allestita la Camera ardente del procuratore capo di Asti, Maurizio Laudi, scomparso per un infarto a 61 anni. Accanto al feretro coperto di fiori bianchi, colleghi magistrati e avvocati si alternano a vegliare la salma. Fra i primi, il collega e amico di sempre Marcello Maddalena, attuale procuratore generale di Torino, il procuratore aggiunto Sandro Ausiello, che aveva preso il posto di Laudi ai vertici della Dda dopo il trasferimento ad Asti del magistrato. Insieme a loro, fra gli altri, il presidente dei gip Francesco Gianfrotta e anche molti avvocati, come Luigi Chiappero e Antonio Rossomando. A rendere omaggio al magistrato, fra gli altri, Luciano Violante, il questore di Torino Aldo Faraoni, gli assessori comunali Marco Borgione e Domenico Mangone e l'ex sindaco di Torino Valentino Castellani. (Ato/Ct/Adnkronos)