Taibi: "Torino, Bernacci è un grande colpo"

23.08.2010 09:04 di Raffaella Bon   vedi letture
Taibi: "Torino, Bernacci è un grande colpo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Ieri si è consumata la quasi totalità della prima giornata del campionato di serie B. Questa sera, con il posticipo fra Torino e Varese, si chiudera definitivamente e, per parlare di questa sfida, ma non solo, i nostri microfoni hanno raggiunto un ex estremo difensore granata: Massimo Taibi.

In questo momento dove sei impegnato?
"Continuo a fare il dirigente nella Rubierese e poi ho aperto una scuola portieri".

Ha a che fare con il Modena?
"No, con loro c'è stato un abboccamento che poi è morto lì. Non ci siamo trovati da entrambe le parti".

Parliamo della tua ex squadra, il Torino. Che partita ti aspetti col Varese?
"Le squadre giovani e piccole come il Varese sono pericolose. Bisogna tenerle sotto stretta osservazione soprattutto alle prime giornate dove, per me, i valori sono sempre molto simili. Un altro conto è incontrarsi, ad esempio, alla decima o undicesima giornata quando il Torino si è rodato per bene".

Ti piace questo Torino?
"Sì, mi sta piacendo. Anche lo scorso anno avrei detto che la squadra era buona, poi a gennaio è stata cambiata mezza, ma per quello che si vede oggi sono stati fatti buoni acquisti. Non è facile, comunque, soprattutto affrontare le prime partite, ma per me hanno costruito una buona squadra".

Cosa manca?
"Secondo me un difensore e poi sono a posto".

Come vedi lo scambio Sgrigna-Abbruscato?
"Sgrigna è un ottimo giocatore come Abbruscato, ma quest'ultimo è stato meglio darlo via visto che avrebbe giocato poco. Sono due giocatori totalmente diversi e al Torino serviva uno più come Sgrigna, ma un grande acquisto per me è Bernacci".

Come valuti lo scambio Rubin-Bernacci?
"E' stato buono, dopo tre anni era giusto cambiare per Rubin. E' andato in una buona squadra per lui e il Torino ha preso un giocatore che può benissimo scendere in campo con Bianchi e che serviva".

Atalanta e Torino sono le due favorite del campionato?
"C'è anche il Siena con una buona squadra, ma l'Atalanta ha un grandissimo gruppo, con la base che aveva in A unita ad innesti importanti. A Bergamo, dopo la scorsa stagione, è tornato finalmente l'entusiasmo che mancava".