Sul rigore Ansaldi ha fatto da sé. E le due mani alzate di Sirigu

23.11.2020 15:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tuttosport
Il rigore di Ansaldi
TUTTOmercatoWEB.com
Il rigore di Ansaldi
© foto di www.imagephotoagency.it

Cristian Andaldi non avrebbe dovuto battere il rigore che ha regalato al Torino l’illusorio due a zero sull’Inter ribaltato poi in quattro a due dai nerazzurri. Sul dischetto, infatti, avrebbe dovuto andarci Simone Zaza. E Salvatore Sirigu ha dato il segnale per uno schema.

Il rigore - Il retroscena lo ha svelato Tuttosport: le indicazioni da casa di Giampaolo venivano trasmesse alla panchina dove c’era Francesco Conti da Salvatore Foti che era in tribuna stampa a San Siro in collegamento telefonico con l’allenatore granata. Al momento del rigore il collaboratore tecnico aveva urlato il nome di Zaza, ma si vede che Ansaldi era sicuro di segnare e di è presentato lui al cospetto di Handanovic.

Lo schema - C’è stato anche un altro curioso episodio con protagonista Sirigu - A inizio ripresa quando il Torino si trovava nella metà campo dell’Inter dopo una ripartenza Foti ha urlato il nome del portiere e gi ha indicato evidentemente uno schema. “Salva, alza pure le due mani” è stato il suggerimento e Sirigu si è voltato verso il secondo anello facendo cenno di aver capito cosa quale segnale doveva trasmettere ai compagni.