Serie A, ora i play-off non sono più tabù. La FIGC ha un piano, ma non può (ancora) annunciarlo

12.10.2020 12:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: La Repubblica e Tmw
Serie A, ora i play-off non sono più tabù. La FIGC ha un piano, ma non può (ancora) annunciarlo
TUTTOmercatoWEB.com

Mentre il mondo del calcio si interroga su come salvaguardare la continuazione del campionato - a costo di istituire la famosa "bolla" anti collasso -, sempre più società sembrano ventilare la possibilità di non giocare, in caso di assenze dovute al Covid-19. Se poi - sottolinea Repubblica - il Giudice sportivo decidesse per il rinvio di Juve-Napoli - prospettiva ad oggi improbabile - sarebbe quasi un liberi tutti. Con pochissime date per recuperare i match, sempre più società stanno aprendo a una vecchia suggestione che in passato avevano invece bocciato: decidere il campionato attraverso i play-off. Una soluzione che - si legge - rimescola valori, dà imprevedibilità, ma può anche portare a risultati eclatanti.

Il piano play-off - Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ne era il primo sponsor, ma in questa fase è tra i più scettici. Ma solo perché aprire ora a questa possibilità sarebbe dichiarare fallito il piano-A, ossia il regolare svolgimento del campionato. Un piano play-off - continua Repubblica - la Federcalcio ce l’ha, per decidere il campionato in poche settimane, anche solo 8 date. Ma non può annunciarlo ora, dopo 3 giornate appena (bisognerebbe almeno arrivare alla fine del girone d’andata). E non prima che il Giudice sportivo abbia deciso sul caso Napoli, altrimenti chi va in campo o meno finiranno per deciderlo le Asl.