Sconcerti su Genoa-Toro: "Chiudere il calcio sarebbe un controsenso"

01.10.2020 09:42 di Claudio Colla   Vedi letture
Sconcerti su Genoa-Toro: "Chiudere il calcio sarebbe un controsenso"

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Mario Sconcerti, in risposta all'invito di Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute del Governo Conte, di fermare nuovamente il campionato in caso di nuovi focolai, ha affermato: 

"Cluster, focolai, chiamateli come volete, e ce ne sono più di duemila in Italia. Mi fa impressione sentire le dichiarazioni della Zampa. Se contate quanti giocatori hanno giocato, contando anche quelli di Serie B, comparandoli col numero di contagiati, noterete che c'è una quantità di positivi molto inferiore rispetto alla società italiana nel suo complesso. Questo perché vengono curati meglio, ed essendo testati continuamente con i tamponi, si fermano subito. Sono calciatori, sono più famosi, per questo sembrano tanti. Se decidiamo di convivere col virus, riaprendo cinema, ristoranti, e treni, perché vogliamo chiudere dall'altra parte? Sappiamo che c'è un prezzo da pagare, ma è bene che questo prezzo sia univoco. Si possono prendere precauzioni diverse, facendosi la doccia a casa per esempio, ma tornare a pensare di chiudere il calcio per un focolaio contraddice tutto ciò che sta accadendo nel paese".