Sbriglio probabilmente non sarà più Assessore allo Sport

Cambiano gli scenari per il Filadelfia?
25.05.2011 11:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Sbriglio probabilmente non sarà più Assessore allo Sport
TUTTOmercatoWEB.com

Torino ha eletto il suo sindaco al primo turno, dove è stato votato Piero Fassino, di fede juventina, che sostituirà il granata Sergio Chiamparino, sindaco uscente. Nel mondo granata c'è attesa per capire quale sarà la nuova Giunta, quella con la quale Cairo dovrà approcciarsi per discutere la questione dell'Olimpico, dove dal prossimo anno giocherà solo il Torino, così capire come proseguirà la Fondazione Stadio Filadelfia. Come tutti sanno l'Assessore allo Sport uscente, l'avvocato Giuseppe Sbriglio, è il politico che più din tutti si è sbattuto per arrivare a vedere un po' di luce sul futuro del Filadelfia. Complice la sua grande fede granata, Sbriglio è riuscito a far togliere le ipoteche sull'area del Fila, quelle fatte da Cimminelli per intenderci (che pendono anche sull'Olimpico), a portare avanti il discorso della Fondazione Filadelfia, che è stata fondata un paio di mesi fa, dove egli stesso ne è il presidente. Ora però, uno degli Assessorati che funzionava meglio, non dimentichiamo gli accordi presi con Red Bull, che ha portato la F1 a Torino a fine aprile e farà altre manifestazioni sportive nel capoluogo torinese, rischia di cambiare il suo protagonista. Per una questione di beghe interne all'Italia dei Valori, il suo partito, che ha appoggiato Fassino, Sbriglio rischia di non essere confermato nonostante abbia preso il maggior numero di voti per il suo partito, 1149. L'IDV ha quasi dimezzato i voti in questa tornata elettorale e allora c'è la volontà di fare un rimpasto interno, per cui l'Assessorato allo Sport andrebbe ad una donna, Maria Cristina Spinosa, prima esclusa con 700 voti. Inutile dire che Sbriglio sta vivendo un momento difficile della sua carriera politica e, secondo indiscrezioni, potrebbe addirittura decidere di lasciare la presidenza della Fondazione Stadio Filadelfia. Gli accordi sono stati presi, dunque non dovrebbero cambiare le carte in tavola riguardo alla ricostruzione del Filadelfia, ma la continuità all'Assessorato sarebbe stata gradita, onde evitare di dover perdere altro tempo, perchè un assessore nuovo potrebbe portare a dei ritardi sulle decisioni finali perchè ovviamente dovrà capire tutto quello che c'è da fare. A questo punto possiamo dire che Cairo ha fatto bene ad aspettare la nuova Giunta prima di procedere a prendere delle iniziative sul Filadelfia e l'Olimpico. La speranza è che Fassino non si lasci trascinare da litigi di partito, ma scelga gli uomini giusti e Sbriglio lo è.