Sampdoria, Giampaolo: “Il Torino è una squadra forte, ma lo abbiamo limitato molto e il pari è un risultato di prestigio”

30.04.2017 07:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Sampdoria, Giampaolo: “Il Torino è una squadra forte, ma lo abbiamo limitato molto e il pari è un risultato di prestigio”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’allenatore della Sampdoria, Marco Giampaolo, ha commentato il pareggio con il Torino. Ecco le sue parole:

La reazione che aveva chiesto c’è stata, adesso come si fa a tenere alta l’intensità in vista della gara con la Lazio?

“Se a Roma con la Lazio perderemo non l’avremo avuta. L’intensità dipende sempre dal risultato. Sapevo che con il Torino avremmo fatto una partita seria perché era stimolante giocare contro una squadra molto forte con valori tecnici di alto livello e che si avvicina molto alle squadre top. La Samp ha fatto una partita di ottima intensità fisica, mentale e anche molto ordinata. Il Toro è molto forte nell’uno contro uno, nelle ripartenze e negli spazi e noi siamo riusciti sempre a essere ordinati senza rinunciare a stare alti mantenendo la linea difensiva sulla metà campo. Dovevamo tenerli il più lontano possibile dalla nostra area. Abbiamo subito il gol a causa di un infortunio tecnico, abbiamo avuto il problema del cambio forzato di Schick, però, l’impegno, la determinazione e lo stare dentro la partita in un certo modo mi è piaciuto. Abbiamo, tra virgolette, rimesso a posto la prestazione non tecnica, ma d’intensità mentale della penultima partita”.

Vi aspettavate un Torino che creasse tante occasioni da gol e che poi facesse fatica a segnare?

“Come ho detto, il Toro ha qualità nel palleggio, giocatori forti nell’uno contro uno e quando riparte e ha spazi è in grado di essere anche avvolgente, ma credo che lo abbiamo limitato molto stando alti, sempre compatti e facendolo giocare poco. Se si viene qua a giocare una partita prettamente difensiva si rischia di perdere ampiamente perché ha numeri, qualità, sta bene e viene da un ottimo momento. Stanno bene anche dal punto di vista psicologico, però, dopo essere andati in vantaggio abbiamo avuto anche qualche altra occasione per raddoppiare, abbiamo dovuto rinunciare a Schick che per noi è un importante terminale offensivo. Qualche problema l’abbiamo avuto, ma sono contento di aver pareggiato contro una squadra forte, lo ribadisco, è forte e per noi questo è un risultato di prestigio. Non so quante partite abbia perso in casa il Toro in questa stagione”.

Una sola con la Juventus.

“Appunto”.

Se fosse un presidente, riterrebbe che la clausola da venticinque milioni per Schick sia troppo alta oppure no?

“Se fossi un presidente sarei ricco (sorride, ndr)”.