Rosetti: “Io tifo per l’arbitro istintivo”

Il presidente della commissione arbitri della Uefa al forum di Tuttosport sulle normative alla base del nuovo corso arbitrale inaugurato con l’ausilio del Var.
12.10.2019 11:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tuttosport
Roberto Rosetti
© foto di Federico Gaetano
Roberto Rosetti

“Il Var è un aiuto per correggere però non deve diventare un abuso” ha detto Roberto Rosetti  ex arbitro internazionale e attuale presidente della commissione arbitri della Uefa a Tuttosport.  “L’arbitro è richiamato solo se c’è l’immagine che prova l’evidente sbaglio” ha specificato Rosetti e ha proseguito dicendo “Il Var deve essere funzionale al gioco: male se lo stop diventa troppo lungo e rompe il ritmo”. L’ex arbitro è favorevole a  far vedere allo stadio le immagini che passano nel video a bordo campo: “Sul maxi schermo il video che vede l’arbitro? Sì, a me piacerebbe”. Da febbraio il Var anche in Europa League e poi nella finale di Champions femminile. Per Rosetti in futuro carriere di varisti specializzati, anche a cinquant’anni.