Mazzone bacchetta Mourinho

20.03.2009 12:23 di Raffaella Bon   vedi letture

Una bacchettata a José Mourinho e un pensiero alla sua Roma: Carlo Mazzone, nel giorno del suo compleanno, ai microfoni di Teleradiostereo invita il tecnico dell'Inter a evitare polemiche e "far evidenziare la sua bravura come tecnico".
"Mourinho - ha detto Mazzone - non ha capito niente del calcio italiano. E' un bravissimo allenatore ma deve rendersi conto che non si possono fomentare polemiche inutili e dannose, soprattutto nei confronti dei suoi colleghi. Ma che senso ha? Che utilità ha? Nessuna. Dovrebbe parlare di meno, in modo da far evidenziare la sua bravura come tecnico".
Poi parlando della Roma, Mazzone aggiunge: "Non mi è mai capitato in carriera di fare i conti con i tanti infortuni che ha la Roma. In generale tutte le squadra fanno i conti coi guai fisici, forse bisognerà rivedere i carichi di lavoro". E in vista della sfida con la Juve sottolinea che "se sabato dovessero giocare alcuni dei giovani della Primavera bisognerà metterli a proprio agio. Servirà la bravura dell'allenatore nel gestirli psicologicamente e quella dei compagni più esperti per guidarli e rassicurarli in campo. Totti sarebbe perfetto come guida ma è difficile che giochi. E spero che scontino la squalifica a De Rossi".
"La Roma - conclude - a mio avviso se recupera nel finale di stagione tre quattro giocatori tra gli infortunati è più attrezzata ed esperta rispetto alle altre squadre che lottano per la Champions League".