Martinez: "Contento di aver segnato all'esordio! Con Quagliarella..."

10.08.2014 16:40 di Lorenzo Buconi   vedi letture
Martinez: "Contento di aver segnato all'esordio! Con Quagliarella..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Gli sono bastate poche settimane di allenamento per inserirsi perfettamente negli schemi di Ventura e realizzare un gol al debutto all'Olimpico. Stiamo parlando di Josef Martinez, una delle piacevoli scoperte di questo inizio di stagione. L'attaccante venezuelano, in un'intervista rilasciata a Tuttosport, ha parlato dell'esordio con la maglia granata e dell'intesa con i compagni: "E’ vero, non potevo sperare in un esordio migliore. Era la mia prima partita, davanti a tutti i nostri tifosi. Sono molto felice, abbiamo vinto, questa è la cosa più importante. Poi, certo, è arrivato anche il gol, sono contento di aver segnato, però prima conta il risultato finale. Adesso possiamo riposarci e rifiatare un po’ con la famiglia".

Ci spieghi: i movimenti sul gol, con il cross dal fondo di Molinaro, li avete provati in allenamento?
"No, è stato del tutto casuale, il calcio ti permette di avere ancora delle piacevoli sorprese".

Giovedì si è vista già una buona affinità in campo tra lei e Quagliarella.
"Beh, Fabio è un giocatore importante, che ha molta esperienza. Allenandomi con lui sto imparando tantissimo: guardo come si muove e certo di ripetere i movimenti. Lavorare insieme mi permette di migliorarmi".

Nel gol ha dimostrato di avere un buon colpo di testa e pure una bella elevazione...
"E’ vero, sono piccolo, ma riesco a saltare abbastanza in alto. E lo stacco l’ho sempre avuto".

Si è già posto un obiettivo stagionale in termini di gol?
"Speriamo di farne tanti, perché ciò significherebbe dare una mano alla squadra, ma non ho un obiettivo: conta più il rendimento del collettivo che non il mio personale".

Lei aveva già segnato in Europa League.
"Sì, prima del Toro ci avevo giocato due volte, una con lo Young Boys, l’altra con il Thun, un anno fa, e ho fatto gol contro il Genk".

Che impressione ha avuto dal pubblico granata?
"Mi è piaciuto l’entusiasmo e la passione: io ero emozionato perché la prima partita in casa è sempre un momento speciale. Ringrazio i tifosi per l’accoglienza e per il sostegno, spero che ci stiano al fianco per tutta la stagione. Da parte nostra, cercheremo di migliorarci sempre".