Luciano Moggi: "Io vittima di Palamara, con me arrivò notorietà di cui gode"

02.06.2020 18:19 di M. V.   Vedi letture
© foto di Simone Calabrese
Luciano Moggi: "Io vittima di Palamara, con me arrivò notorietà di cui gode"

L'ex diesse di Torino e Napoli nonché ex direttore generale della Juvnetus ai tempi di Calciopoli Luciano Moggi, ha parlato, al quotidiano Libero, del magistrato Luca Palamara: "Chi si ricorda come Palamara si scagliava contro la cupola del calcio non può che sorridere pensando a come l'uomo si muoveva da presidente dei magistrati, interessandosi anche alla politica nazionale, che io ho sempre ignorato. Da Pubblico Ministero sconosciuto, sapeva bene che il calcio in una situazione del genere gli avrebbe dato grande visibilità. Gli avvenimenti che lo stanno travolgendo dimostrando che il tempo è galantuomo, fui indagato per la gestione degli arbitri, che nulla c'entrava con la Gea, le accuse furono respinte dal tribunale ma Palamara venne proiettato ugualmente nell'Olimpo dei magistrati, fino a diventare il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati”.