Longo: “Non voglio sentir parlare della pressione dell’ambiente. La vicinanza con i tifosi responsabilizza”

16.02.2020 22:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Moreno Longo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Moreno Longo

Moreno Longo non ha dubbi che il rapporto con i tifosi sia solo positivo e vuole e spera che lo capiscano anche i giocatori. In merito è stato chiaro oggi in conferenza stampa: “Quello che è stato il passato e quello che possa essere stato dichiarato precedentemente non entro nel merito. Per me c’è stato un reset e un’analisi che è stata fatta da me da quando i ragazzi sono passati sotto la mia gestione. Non voglio sentir parlare di pressione dell’ambiente e non do alibi. Noi dobbiamo essere i primi a dir che siamo noi che tiriamo dentro l’ambiente e dobbiamo essere bravi affinché l’ambiente ci stia vicino. Credo che a riaprire il Filadelfia non ci sia stato alcun tipo di problema, anzi, credo che sia stato sfatto qualche applauso al rientro (dopo la partita persa con la Sampdoria, ndr) forse ingiustificato e questo i giocatori penso che lo abbiano percepito. Penso che la vicinanza con il tifoso, e l’ho sempre pensato, possa solo responsabilizzare l’atleta professionista che vive anche grazie a loto, quindi, in questo momento, ripeto, bisogna essere bravi a non crearci nessun tipo di alibi e a sgombrare il campo dagli alibi perché la cultura degli alibi è una cultura pericolosa e che spinge verso il basso. Non te ne accorgi, ma ti fa sprofondare. Voglio solo positività. Voglio pensare a quello che possiamo fare noi e siamo noi che possiamo veramente accendere quello che la gente ci può dare”.