L'Uefa non accetta la richiesta di inversione dei campi: il 25 ad Alessandria?

05.07.2019 09:30 di Emanuele Pastorella   vedi letture
L'Uefa non accetta la richiesta di inversione dei campi: il 25 ad Alessandria?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'indiscrezione è stata lanciata dalla Gazzetta dello Sport, che sull'edizione odierna del giornale ha svelato i problemi organizzativi per la prima uscita ufficiale del nuovo anno. Ma andiamo con ordine: il Toro, ripescato in Europa League ai danni del Milan, ha "ereditato" dalla Roma i programmi per i preliminari, che prevedevano gara di andata interna il 25 luglio e trasferta il primo agosto. Da mesi, però, si sa che per la prima sfida l'Olimpico Grande Torino non sarebbe stato disponibile a causa del concerto di Biagio Antonacci e Laura Pausini che, una settimana prima, si terrà allo stadio. C'è bisogno di tempo per i lavori di rizollamento, una settimana non basta sicuramente, quindi il club di via Arcivescovado ha chiesto l'inversione delle gare, esordendo in trasferta e disputando il ritorno in casa. L'Uefa, però, non ha accettato la richiesta. E ora? Sicuramente bisognerà trovare un campo dove giocare, l'ipotesi proposta da La Gazzetta dello Sport è il Moccagatta di Alessandria. Uno stadio da seimila posti per il ritorno in Europa del Toro: non proprio un palcoscenico di primo piano, ma bisognerà fare di necessità virtù.