Il Toro che verrà, quattro probabili rinnovi. Bianchi non c'è

06.02.2013 17:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Il Toro che verrà, quattro probabili rinnovi. Bianchi non c'è
© foto di Letizia Reynaud

La società granata, secondo quanto ha rivelato il Tuttosport, sta valutando il rinnovo contrattuale di quattro giocatori, che potrebbero essere blindati per altri anni in granata. Tra questi c'è Danilo D'Ambrosio, 24 anni, che sicuramente merita attenzione da parte del Torino perchè è un difensore che ha sempre dato il massimo quando è stato chiamato in causa e potrebbe essere il futuro capitano, in caso di partenza di Bianchi e Ogbonna. Il giocatore campano ha soprattutto molti margini di miglioramento, senza dimenticare che ha una buona propensione al gol ed è ancora giovanissimo. Non è escluso, e questo è un augurio che gli facciamo, che continuando così possa essere preso in considerazione da Prandelli per la Nazionale italiana. Il suo contratto scade nel 2014 e in questo mercato di gennaio appena concluso è stato monitorato dalla Lazio e dalla Fiorentina, che lo scovò quand'era ragazzino per portarlo, insieme al gemello Dario, nel settore giovanile viola.

Va premiato anche Guillermo Rodriguez, il cui contratto scade a giugno ma è forte di una clausola in cui può prolungare per un altro anno. Il difensore uruguagio è stato bravissimo a non far rimpiangere Ogbonna durante la sua lunga assenza per l'operazione all'ernia. Anche Salvatore Masiello è in scadenza contrattuale ma potrebbe rinnovare essendo un fedelisismo di Ventura, non per niente è diventato ormai titolare fisso nella difesa granata. Per Meggiorini c'è più spazio alla trattativa visto che il suo contratto scadrà nel giugno 2014, ma se continuerà a segnare, com'è successo a San Siro, porte spalancate anche per la sua permanenza oltre all'attuale scadenza di contratto. La questione relativa a Bianchi è ovviamente più spigolosa e, nonostante Cairo continui a ripetere che presto si vedranno (ma è da tempo che lo dice, ma al momento di incontri non ce ne sono stati), c'è la sensazione che il bomber granata se ne andrà a fine giugno.