Il Torino vola e tiene testa alle big

14.12.2010 08:14 di Marina Beccuti   vedi letture
Il Torino vola e tiene testa alle big
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Ottavo risultato utile consecutivo per il Torino che è uscito dal Nereo Rocco con tre punti in tasca. Era quello che voleva Petrachi, era quello che si aspettava Lerda e hanno avuto ragione a non nascondersi, segno che il gruppo è compatto ed è conscio delle sue possibilità. La squadra di Lerda è finora stata abile ad adattarsi ad ogni situazione e a qualsiasi avversario, c'è sicuramente la mano del mister in tutto questo, perchè ha saputo plasmare un gruppo molto equilibrato, capace di sopperire bene alle assenze, importanti come quelle di Bianchi, Rubinho e per l'occasione di De Vezze e Garofalo. I sostituti sono stati all'altezza, come Zanetti e Di Cesare, segno che sentono la fiducia del mister anche quando li relega in panchina.

Non si può dimenticare Sgrigna, che ha segnato un gol ma ne meritava almeno altri due. L'ex vicentino è riuscito a sopperire alla grande all'assenza di Bianchi, ergendosi leader dell'attacco. Si danna come pochi in chiave offensiva e ha dei buoni numeri, possiamo considerare anche lui un lusso per la categoria, perchè Sgrigna potrebbe fare bene anche in A, dunque, toccando ferro, è un giocatore che farà comodo anche per il futuro. L'unica critica da fare al Torino è la solita e Lerda ancora una volta l'ha sottolineato a fine match: bisogna chiudere la partita prima e non rischiare di prendere un gol nel finale, essere più cinisci sotto rete. Di Cesare è stato autore di una bellissima azione che ha avuto come epilogo finale il palo. Basta affinare questa situazione ed il Torino è pronto per il salto finale, sperando di non sbagliare colpi nel mercato di gennaio, fondamentale per aggiustare la rosa dove sia necessario. Urge un altro attaccante e centrocampista, la difesa può andare bene così ma un correttivo non è da escludere.