Il rigore su Bianchi era sacrosanto

10.12.2012 10:52 di Marina Beccuti   vedi letture
Il rigore su Bianchi era sacrosanto
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Altri errori arbitrali contro il Torino. Probabilmente quelli subiti dai granata nella partita contro il Milan non avrebbero modificato l'andamento della partita in quanto la superiorità dei rossoneri è stata palese, più riguardo ai singoli rispetto al gioco di squadra. Tuttavia, essendosi conclusa la gara sul 2-4, qualcosina di diverso poteva succedere. Prendiamo il terzo gol viziato da un fallo di Pazzini, che andava annullato. Il Torino sarebbe rimasto in partita sul 2-1. Ilaria D'Amico su Sky ha chiesto il video del fallo, per farlo vedere ad Allegri, ma stranamente i tecnici non l'hanno messo in onda. Onore ad una donna che sa fare meglio il suo mestiere di altri... E' stato anche appurato che il contatto in area tra Yepes e Bianchi, con quest'ultimo strattonato in modo abbastanza plateale dal rossonero, era da rigore. Dunque un gol annullato ed un rigore avrebbero almeno permesso al Torino di pareggiare. Insomma, gira e rigira, al di là delle difficoltà della squadra allenata da Ventura, di mezzo c'è sempre l'arbitro. Il rigore su Bianchi è stato accertato anche su Mediaset Premium, dove Paparesta, commentando l'azione, ha detto: "La trattenuta è stata clamorosa, gli ha quasi tolto la maglia. L'arbitro non viene aiutato neppure dal giudice aggiunto. Era da sanzionare con il rigore". Eh già, si ha proprio l'impressione che più aumentano i giudici di gara e in modo esponenziale salgono gli errori. Non deve essere un alibi, ma qualcosa di storto c'è e finora non si è vista ancora nessuna compensazione.