Iago Falque fra il recupero dall'infortunio e l'eventualità dell'addio

L’attaccante ha prolungato il suo soggiorno in Spagna per proseguire il recupero. Cairo ha stabilito quanto vuole ricavare dalla cessione del cartellino dello spagnolo.
30.12.2019 12:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin e Tuttosport
Iago Falque Silva
TUTTOmercatoWEB.com
Iago Falque Silva
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il 2019 è stato un anno da dimenticare per Iago Falque che è stato tormentato dagli infortuni. L'ultimo in ordine di tempo risalire al primo novembre quando ha terminato anzitempo l'allenamento a causa di un problema muscolare alla coscia sinistra. In precedenza si era dovuto fermare il 27 luglio e allora fu messo ko da un trauma contusivo alla caviglia sinistra accaduto gli durante la partita dei preliminari d'Europa League con il Debrecen. Anche nella stagione passata aveva però dovuto subire degli stop forzati. Il 2 maggio non era stato convocato per la gara con la Juventus per il riacutizzarsi del dolore al ginocchio sinistro. Il primo aprile contro la Fiorentina aveva dovuto lasciare il campo a causa di uno stiramento di primo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro.
Il 16 dicembre scorso era ritornato in Spagna per continuare il recupero e avrebbe dovuto rientrare come tutti gli altri compagni ieri, ma lo spagnolo ha chiesto e ottenuto dalla società di rimanere nella sua Vigo per un'altra settimana, si legge su Tuttosport. Con un preparatore atletico di fiducia Falque sta lavorando e i progressi sono costanti, a questo punto salterà sicuramente la partita con la Roma e anche la successiva di Coppa Italia con il Genoa. Bisognerà poi vedere se il Bologna il 12 gennaio sarà a disposizione almeno per accomodarsi in panchina.

Ovviamente non è dato sapersi quanto l'arrivo di Verdi avrebbe impedito a Iago Falque di ricavarsi un posto in campo se non ci fossero stati tutti questi infortuni, ma comunque la concorrenza sarebbe aumentata. Magari Mazzarri a fronte del rendimento modesto dell'ex giocatore del Napoli avesse avuto a disposizione Iago lo avrebbe utilizzato visto che il suo contributo al Torino lo ha sempre dato quando stava bene, ma comunque l'assiduo utilizzo di Verdi può far pensare degli spazi per Falque si siano ridotti. Lo spagnolo ha estimatori e fra questi ci sono alcuni club spagnoli e il suo contratto con il Torino scadrà nel 2022. Cairo valuta il cartellino di Iago 8 milioni, si vedrà se nel mese di gennaio qualcuno bussa era al Torino con questa cifra e se il club granata deciderà, a fronte di tale gruzzolo, di cedere il giocatore.