Figc, Gravina: "Razzismo? Norme più dure di Uefa e Fifa"

30.09.2019 14:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tmw
Gabriele Gravina
TUTTOmercatoWEB.com
Gabriele Gravina
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Al termine dell'incontro fra arbitri, dirigenti, allenatori e capitani di Serie C svoltasi a Firenze ha parlato in esclusiva per TuttoMercatoWeb.com il presidente della Ficg Gabriele Gravina:

Sono state introdotte nuove regole, qual è il primo bilancio che si può fare?
"Molto positivo. L'errore fa parte del gioco del calcio, altrimenti sarebbe un qualcosa di perfetto, da 0-0. Da noia. Gli arbitri stanno crescendo in professionalità, migliorando sia sul piano fisico sia tecnico. Le società possono essere contente di questa crescita, con comprensione e collaborazione come principi basilari sui quali crescere".

Sistema calcio in fase di rilancio?
"C'è grande entusiasmo, con tutte le nazionali che stanno rispondendo nel miglior modo possibile. Abbiamo ritrovato l'orgoglio, il senso di appartenenza che noi italiani avevamo perso".

Nota dolente il razzismo negli stadi.
"La mia paura è che se ne parli troppo. Uno o due episodi in via di verifica non mi sembra che possano inficiare un percorso di grande attenzione verso un fenomeno che dobbiamo debellare, non radicato nel nostro campionato ma diffuso a livello internazionale. Noi stiamo adottando delle normative molto più restrittive rispetto a quelle della Uefa e della Fifa. Domani in Consiglio Federale porteremo una norma di attuazione sull'applicazione del nuovo modello di gestione che riguarda la responsabilità oggettiva, con anche delle novità tecnologiche. Chiaro che rimane un aspetto importante, quello del medio lungo termine legato alla formazione e all'educazione dei nostri tifosi che vivono questo nostro spettacolo".