DeferimentiI: Mourinho, De Rossi e Balotelli: rischiano tutti

04.03.2009 17:24 di Raffaella Bon   vedi letture

Secondo Tuttosport, è ll grande giorno dei deferimenti: Stefano Palazzi è in arrivo nella Capitale e nella sede federale di via Allegri. L’ultimo weekend di vacanza devastato dal lungo fine settimana dei veleni del sabato, della domenica, del lunedì e pure del martedì. Mourinho sarà deferito, potrebbe incappare anche nell’aggravante dell’articolo 5 (dichiarazioni lesive: di mezzo mondo, stavolta, arbitri, squadre rivali,istituzioni) dell’istigazione alla violenza (quella che toccò a Lo Monaco per le dichiarazioni insinuanti contro Mou…) per le doti palesate di presago, prefica o profeta («E’ in arrivo il Grande Scandalo»).

PURE BALOTELLI - Occhio, però, che rischia pure Balotelli: perché Palazzi ha atteso il giudizio di Tosel sui fatti capitati in campo. Quattro arbitri e due uomini della Procura (che per patto tacito coi fischietti nostrani non mettono bocca su quanto capita a vista di arbitro e durante i 90’, in genere) un totale di 12 occhi (escluse lenti) che non hanno partorito un rigo su gesti alla curva e linguacce (difficile per la gente in tribuna capire che si rivolgeva a Panucci…). Tosel impossibilitato ad agire e allora Palazzi è pronto ad esaminare il provocatorio (e pericoloso per l’ordine pubblico) comportamento in Inter-Roma, al di fuori della competenza giuridica della prova tv (articolo 35): la Balotelli Dance sarà trattata come violazione dell’articolo 1.

E DE ROSSI – Già pronto il fascicoletto con cui sarà invece deferito Daniele De Rossi per le frasi di domenica sera. Le parole pesanti su «Rizzoli, Collina e la sa banda» al centro dell’accusa che sarà portta analogamente a quelle che Palazzi vorrà disporre per Mourinho e Balotelli davanti alla Disciplinare Nazionale