D'Ambrosio: "Regaliamo una tranquilla salvezza ai tifosi... poi si vedrà"

16.10.2012 16:28 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Marina Beccuti per TorinoGranata
D'Ambrosio: "Regaliamo una tranquilla salvezza ai tifosi... poi si vedrà"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it

D'Ambrosio è stato uno dei tre testimonial della presentazione della Sisal Platinum Sponsor, che per il secondo anno di fila ha deciso di essere ancora a fianco del Torino. Il difensore granata sa che domenica sarà sicuramente in campo, viste le difficoltà di alcuni compagni di reparto che domenica potrebbero non esserci, tra i quali è sicuro Darmian, squalificato, mentre Ogbonna sta cercando di recuperare. "Io cerco sempre di farmi trovare pronto, di migliorarmi, poi le scelte le fa il mister. L'importante è pensare partita per partita", ha cominciato il giovane difensore granata.

Oggi c'erano parecchi tifosi a questa presentazione: "Fa piacere vedere che la gente ci segue, questo ci dà carica ed è molto importante". Sulla trasferta di Palermo ha commentato: "Noi andiamo lì per fare bene, per portare a casa qualche punto. Cagliari ormai è una partita archiviata, noi non ci abbattiamo per una sconfitta e nemmeno ci esaltiamo se vinciamo. La difesa funziona meglio dell'attacco? La nostra forza è la compattezza e lo dimostra il fatto che i nostri migliori difensori sono proprio gli attaccanti, che si sacrificano parecchio. Arriveranno anche i gol".

Comunque sia se non segnano gli attaccanti, va a rete D'Ambrosio, goleador aggiunto: "Faccio tutti gol con palla da fermo, comunque ne ho già segnati sette in maglia granata". Il difensore campano non ha obiettivi personali distinti dal bene della squadra: "Sono al servizio del Torino, il mio unico obiettivo è quello di aiutare la squadra ad ottenere una tranquilla salvezza, prima possibile, dopo di che potremo pensare di giocare per altri obiettivi". Per D'Ambrosio non è un problema mettersi sempre in gioco: "La concorrenza fa sempre bene, è uno stimolo in più. Da noi ci sono giocatori che conoscono bene la A e altri che l'affrontano per la prima volta, ma siamo tutti utili e importanti".