Com’è cambiato il valore delle squadre di Serie A dopo il mercato di gennaio

08.02.2020 13:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Sky Sport su dati Transfermarkt
Com’è cambiato il valore delle squadre di Serie A dopo il mercato di gennaio
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Acquisti e cessioni nel mercato di gennaio hanno cambiato il valore delle rose della Serie A. In calo Milan, Torino e Juventus, mentre Inter e il Napoli sono in rialzo.
Ecco la classifica di Sky Sport, basata sui dati Transfermarkt:

20. MILAN: -13,4%
Valore rosa prima del mercato: 460,80 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 399 mln €
Con le cessioni di Suso e Piatek, i rossoneri sono il club che in percentuale ha perso più valore dopo il mercato. Anche se di poco, il valore complessivo della rosa è sceso sotto quota 400 mln.

19. TORINO: -13,4%
Valore rosa prima del mercato: 223,95 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 194,05 mln €
Momento difficile per i granata, che vedono inevitabilmente scendere il valore della loro rosa, non avendo fatto operazioni in entrata nel mercato di gennaio.

18. UDINESE: -11,7%
Valore rosa prima del mercato: 140,40 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 124 mln €
Il ritorno di Zeegelaar come unico ingresso. Ceduti, invece, Pussetto, Opoku, Barak, Sierralta, Vizeu.

17. SASSUOLO: -7,4%
Valore rosa prima del mercato: 175 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 162 mln €
A pesare in negativo è soprattutto la cessione di Duncan alla Fiorentina.

16. JUVENTUS: -7%
Valore rosa prima del mercato: 820 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 762,50 mln €
Ceduti campioni come Emre Can e Mandzukic, oltre a Pjaca e Perin, non rimpiazzati nell'immediato. La rosa attuale, però, non tiene conto dell'acquisto di Kulusevski (già preso per la prossima stagione): si spiega così il calo del valore complessivo.

15. SAMPDORIA: -5,4%
Valore rosa prima del mercato: 147,85 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 139,85 mln €
Via Caprari e Murillo, le cessioni più importanti. Sono arrivati Tonelli, Yoshida, Askildsen.

14. BRESCIA: -5,3%
Valore rosa prima del mercato: 95,90 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 90,80 mln €
Bjarnason e Skrabb in ingresso; Matri, Morosini, Curcio e Magnani, invece, le cessioni.

13. GENOA: -5,2%
Valore rosa prima del mercato: 139,40 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 132,20 mln €
Un mercato di ritorni: Perin, Masiello, Iago Falque, Destro. Pesa, però, la cessione di Saponara.

12. LAZIO: -2,2%
Valore rosa prima del mercato: 333,85 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 326,65 mln €
Nessuna operazione in entrata, mentre hanno salutato Durmisi e Berisha. Per aumentare il valore della rosa, però, Inzaghi può già contare su giovani come Adekanye.

11. ROMA: -1%
Valore rosa prima del mercato: 443,80 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 439,50 mln €
Calo minimo: l'addio a Florenzi è stato bilanciato dagli arrivi di Carles, Perez e Villar.

10. CAGLIARI: -0,3%
Valore rosa prima del mercato: 190,70 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 190,10 mln €
Scambio in attacco, con Paloschi al posto di Cerri. Valore della rosa rimasto praticamente identica.

9. VERONA: +1,7%
Valore rosa prima del mercato: 81,33 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 82,68 mln €
Borini e Eysseric i colpi in ingresso per il presente. Le cessioni di Amrabat (alla Fiorentina) e Rrahmani (Napoli), invece, incideranno sul valore della rosa solo da giugno, dato che i due giocatori sono rimasti in prestito all'Hellas fino al termine della stagione.

8. ATALANTA: +3,7%
Valore rosa prima del mercato: 284,90 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 295,40 mln €
Colpi giovani, in prospettiva (Czyborra, Tameze, Sutalo), hanno salutato Barrow, Kjaer, Masiello. Nel complesso, la Dea aumenta il valore della propria rosa, avvicinandosi ai 300 mln.

7. INTER: +8%
Valore rosa prima del mercato: 632,90 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 683,40 mln €
Un balzo in avanti grazie all'innesto di un campione come Eriksen. Poi anche Young e Moses, a fronte delle cessioni di Lazaro e Politano.

6. NAPOLI: +9,1%
Valore rosa prima del mercato: 630,70 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 688,40 mln €
Mercato super per il Napoli, con una rosa che dopo gennaio vale quasi 60 mln in più. Merito degli arrivi di Lobotka, Demme e Politano. Per giugno, poi, ci saranno anche Petagna e Rrahmani.

5. SPAL: +10%
Valore rosa prima del mercato: 68,75 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 75,65 mln €
Castro e Cerri dal Cagliari (a cui è stato dato Paloschi) contribuiscono a impreziosire una rosa che conta ancora su Petagna, già ceduto però al Napoli (per giugno).

4. FIORENTINA: +10,8%
Valore rosa prima del mercato: 271,90 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 301,40 mln €
Duncan, Cutrone, Kouame: la Fiorentina si è mossa benissimo, e ora vale più di 300 mln con un balzo di 30 mln in un mese.

3. BOLOGNA: +17,3%
Valore rosa prima del mercato: 104,95 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 123,13 mln €
Barrow il colpo che impreziosisce la rosa, che ha perso Dzemaili e Destro.

2. LECCE: +18,3%
Valore rosa prima del mercato: 48,73 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 57,65 mln €
Subito decisivi i nuovi acquisti, a partire da Barak. Anche Saponara tra i colpi che hanno migliorato la rosa.

1. PARMA: +24,6%
Valore rosa prima del mercato: 113,30 mln €
Valore rosa dopo il mercato: 141,18 mln €
Nessuna cessione, Kurtic e Caprari in entrata, con il valore della rosa che in percentuale sale tantissimo (nessuno in A come il Parma). Va considerato poi che, al momento, i gialloblu possono contare anche su Kulusevski.