Cerci: "Gran parte della mia crescita è merito di Ventura"

02.04.2014 10:58 di Marina Beccuti   vedi letture
Cerci: "Gran parte della mia crescita è merito di Ventura"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alessio Cerci è stato ospite lunedì sera della trasmissione Tiki Taka in onda su Italia 1 in seconda serata. L'ala di Valmontone è ovvio che scalpita per andare ai mondiali e così si presenta a Cesare Prandelli: "Ho caratteristiche uniche".

"Non per questo però mi ritengo già convocato. Ci spero tanto, sono maturato molto e ora do una mano anche in difesa. Gran parte della mia crescita la devo al grande lavoro che ha fatto mister Ventura", ha aggiunto il top player granata.

Si parla di un suo futuro alla Juve, ma la società bianconera è solo una delle tante voci che si rincorrono sul suo futuro, sapendo che comunque Cairo non vuole privarsi del suo campione: "Al di là dei bianconeri e della volontà di passare al 4-3-3 nel prossimo campionato, credo che proprio quello sia lo schema in cui tatticamente rendo meglio. Penso che l'apporto che posso dare io in quel ruolo possano darlo in pochi. Ringrazio il mio allenatore che mi ha preso bene e mi ha fatto crescere molto a livello mentale".

Infine il confronto con Robben, fatto da molti, anche da Claudio Sala tempo fa: "Ormai i miei amici non mi chiamano più Alessio, ma Arjen", ha detto Cerci.